il manifesto del 26.10.2019 e i primi articoli online

26 Ottobre 2019 0 Di Luna Rossa

Per la chiusura della campagna elettorale, la maggioranza giallo-rossa debutta come coalizione. A Narni prima foto assieme di 5 Stelle, Pd e Leu, con Conte e senza Renzi. Ma in Umbria il primo esperimento parte in salita: alle regionali di domani destra favorita

POLITICA

A Narni la foto dell’alleanza. Con il buco

Mario Di Vito

Di Maio, Zingaretti, Speranza e Conte assieme in campagna elettorale (anche se il premier lo nega). Ma domenica il centrodestra parte strafavorito. Il segretario Pd: “stiamo insieme perché amiamo l’Italia anche se siamo diversi”. Il leader M5S: “Il patto civico su Bianconi è un esempio di terza via””

Morando: non andiamo con Renzi se il Pd non perde la vocazione maggioritaria

Daniela Preziosi

«La coalizione ci può essere, ma si deve formare prima. Anche con M5S se Zingaretti conferma l’opzione per il maggioritario che fu di Veltroni al Lingotto. E dopo un riequilibrio dei rapporti di forza. In Italia non c’è spazio per un partito alla Macron, se non ripetiamo gli errori dei socialisti francesi. Ad esempio su quota 100 e sul giustizialismo»

ROMA

Delitti con benefit. A destra

Giuliano Santoro

L’omicidio di Luca Sacchi è l’ennesimo caso di cronaca nera romana utilizzato a scopo politico. E servito con i soliti stereotipi narrativi. Il capo della polizia Franco Gabrielli: «Non è la storia di uno scippo. Roma non è Gotham city, è una delle metropoli più sicure d’Europa»

ITALIA

La ministra Lamorgese apre le porte del Viminale alle Ong

Adriana Pollice

Incontro positivo ma non di svolta: la Ocean Viking, con 104 naufraghi a bordo, ancora senza porto. Comunque un cambio di passo rispetto a Salvini: «Siamo passati da criminali a interlocutori», spiega la portavoce di Mediterranea Alessandra Sciurba

Italia nella trappola demografica. Esodo di giovani

Adriana Pollice

Dal 2006 al 2019 il numero di chi va via è aumentato del 70,2%. Su un totale di oltre 60 milioni di residenti a gennaio 2019, l’8,8% ha lasciato il Paese. Partono soprattutto uomini tra i 18 e i 24 anni, molti con una laurea in tasca. Anche i nuovi italiani tendono a espatriare

Erdogan a Trump: «Consegnami il capo delle Sdf»

Chiara Cruciati

La Turchia chiede agli Stati uniti l’estradizione di Mazloum Abdi. Il Pentagono annuncia nuove truppe a protezione dei pozzi di petrolio. E la Nato dice sì al piano tedesco di dispiegare una forza di interposizione

Non solo Beirut: da nord a sud è ribellione popolare

Sonia Grieco, Pasquale Porciello

Nono giorno di piazza. Intimidazioni (senza successo) da Hezbollah, cresce l’apprezzamento verso l’esercito libanese. Nasrallah chiede moderazione ai suoi, ma rifiuta l’ipotesi di un nuovo governo

Cile, lo stato d’emergenza permane e il governo chiama i riservisti

Claudia Fanti

L’Instituto Nacional de Derechos Humanos (Indh) ha presentato alcune cause legali, tra cui 5 per omicidio, 12 per violenza sessuale e diverse altre per tortura e violenza spropositata, come nel caso di quattro manifestanti, tre adulti e un minorenne, «crocifissi sulla struttura metallica dell’antenna del commissariato» di Peñalolén

CULTURA

La rivolta morale dell’antifascismo

Claudio Vercelli

Due volumi delle Edizioni Ensemble dedicati alla figura dell’intellettuale. Nato cento anni fa, sarebbe caduto combattendo nel 1943 nei primi mesi della lotta di Liberazione

VISIONI

Il mistero Maiorana

Gianfranco Capitta

Il caso della scomparsa nel nulla di uno dei più grandi scienziati italiani, quello che Enrico Fermi definì grande come Galilei e Newton, torna sul palcoscenico con lo spettacolo di Simone Faucci e Dario Focardi

Taekwondo e ribellioni giovanili

Mariateresa Surianello

Programmato in Anni Luce, sezione di RomaEuropa, «Atto di adorazione» si ispira all’opera di Yukio Mishima

Si chiama persecuzione, non martirio

Alessandra Pigliaru

Un docu-film di Alessandro Piva dedicato a una ragazza vittima di femminicidio nel 1991. Numerose eppure inutili le denunce. L’ha accoltellata a morte e, dopo 10 anni, è ora libero

La morale di Madre Courage

Gianfranco Capitta

Maria Paiato è la protagonista del capolavoro brechtiano che inaugura la stagione del Metastasio. Un testo che rimanda a dispute di oggi tra poteri essenzialmente omogenei

Dj Leo Mas, l’onda balearica dietro la consolle

Stefano Crippa

L’artista alla Biennale Musica nell’ambito di «Electro», la mostra dedicata alla musica elettronica dance in corso al Centro Civico di Mestre – Bissuola. Il dj set sarà preceduto da un incontro

COMMENTI

L’imbroglio della non-trasparenza sul «Memorandum Italia-Libia»

Vitalba Azzollini

Da tempo fonti autorevoli sostengono la connessione tra la fornitura di assistenza tecnica e finanziaria alle autorità libiche da parte di quelle italiane e le gravi violazioni dei diritti umani che avvengono in Libia. Ma l’opacità assoluta che avvolge l’Intesa tra Roma e Tripoli non permette di fare chiarezza

L’insidia della «Grandeur de Micron»

Tonino Perna

Era difficile immaginare che, dopo aver superato tanti ostacoli, Albania e Macedonia del Nord venissero bloccati nella loro legittima aspirazione dal presidente francese, che per qualche voto da strappare a Marine Le Pen umilia due popoli e i loro rispettivi governi, e provoca una grave instabilità politica in questi paesi che potrebbe contaminare tutta l’area balcanica

RUBRICHE

Il fantasma della nuova crisi finanziaria

Marco Bertorello

Il potere corrosivo di una finanziarizzazione dell’economia ha corrotto globalmente il pianeta, finendo per omologarlo ai principi neo-liberali e al suo portato di speculazioni generalizzate. Oggi così si torna a parlare di bolla finanziaria o di recessione e tutte le politiche monetarie fin qui adottate rischiano di apparire da un lato inefficaci e dall’altro persino controproducenti

Peter Handke, politica e letteratura

Sarantis Thanopulos, Giorgio Callea

«Il suo resoconto, ‘Un disinvolto mondo di criminali’, tolse ogni giustificazione alla congiura internazionale, ai signori della guerra e ai media di supporto. I suoi romanzi scomparirono dalle librerie, la sua opera teatrale fu cancellata dal cartellone della Comédie Française: venne condannato a morte dall’Europa dei diritti umani, perché uno scrittore vive e sopravvive solo nella sua opera. Ora arriva il premio Nobel, a premiarne la resistenza, l’amicizia per la lingua e per la sua funzione di unione tra i popoli»

AUSTRALIA

L’ultimo assalto al monte sacro

Roberto Zanini

Si chiama Uluru e per gli aborigeni australiani è un montagna sacra. Per i tanti turisti è una meta prediletta. Ma da oggi non si potrà più scalare, grazie a una battaglia durata anni

L’ULTIMA

Monte Uluru: permanent closure, finalmente

Roberto Zanini

Da oggi, 26 ottobre, l’ascesa a Uluru sarà vietata e la catena per la vetta installata negli anni Sessanta subito rimossa, per rispettare gli aborigeni Ananga, proprietari tradizionali dal 1985

ALIAS

Alicia Alonso, una diva all’Avana

Aldo Garzia

La lunga carriera della grande artista e coreografa – morta a 98 anni – un mito nella danza e la cultura cubana. La cecità e i trionfi in America e al Bolshoi, i contrasti con Batista e l’appoggio di Castro

ALIAS

La danza come arte della condivisione

Francesca Pedroni

La figura di Alicia Alonso, scomparsa nei giorni scorsi a 98 anni è il racconto della danza e della cultura cubana. In questa epoca dove tutto tende ad essere globalizzato, si distingue da sempre la scuola dell’isola caraibica

Duchamp dynamique

Bruno Di Marino

Dedicato all’artista francese, esce per Meltemi «La scienza dell’arte» di Marco Senaldi

Il teorema Sergei Loznitsa

Silvio Grasselli

Incontro con il regista ucraino al quale il Festival dei popoli dedica una personale

Brexit, come una nota stonata

Clarice Carassi

Billy Bragg, Damon Albarn, Paul Simonon e Mick Jagger hanno preso posizione per il «Remain»; Ringo Starr, Roger Daltrey e Morrissey si sono espressi per il «Leave»

Sorgente: il manifesto del 26.10.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •