Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 12.10.2019 e i primi articoli online

L’esercito turco non risparmia le munizioni e avanza. Centinaia di vittime. I curdi resistono ma in 100 mila fuggono dalla guerra: tra loro molti bambini. E riappare l’Isis: un’autobomba fa strage. Appello internazionale per il Rojava. Oggi in piazza la solidarietà con i curdi

Internazionale

Bombe su Tal Abyad e Serekaniye, nessuno ferma Erdogan

Michele Giorgio

Le forze armate turche e i 14mila mercenari dell’Els sarebbero penetrati fino a 8 km dal lato di Tal Abyad e 4 km dal lato di Serekaniye e avrebbero “neutralizzato” 342 combattenti curdi. Morti anche in Turchia, colpiti dai mortai delle Fds. 100mila civili in fuga.

Alessandro Orsetti: “In piazza per il Rojava, non voltiamo le spalle ai curdi”

Riccardo Chiari

Il babbo del giovane fiorentino morto nella guerra contro l’Isis. “Ci sono tanti ragazzi a manifestare contro la guerra di Erdogan, perché sentono Lorenzo come uno di loro. La sua storia ha colpito l’immaginario collettivo, ora l’opinione pubblica è più consapevole di quanto sta accadendo nel Rojava”.

Europa

Portogallo, i dilemmi di Costa al tramonto della geringonça

Goffredo Adinolfi

I comunisti sono stati tra i primi a sfilarsi, sono seguiti in un secondo momento il Pan e il Livre. Infine verso la mezzanotte di giovedì sera il colpo di scena: alla riunione del Largo do Rato il direttivo socialista decideva che la strada da preferire fosse quella della negoziazione provvedimento per provvedimento evitando quindi patti più vincolanti con altri partner

I fiori tenaci d’Argentina in lotta contro il «terricidio capitalista»

Claudia Fanti

Incatenatesi nella hall del ministero, le donne, appartenenti a diverse nazionalità indigene, hanno accusato governi e imprese di «terricidio», denunciando l’assassinio degli ecosistemi e dei popoli che li abitano e, con loro, la distruzione dell’«opportunità di costruire un nuovo modello di civiltà»

Esi Edugyan racconta un mondo plasmato dall’idea della razza

Guido Caldiron

Parla la scrittrice nata e cresciuta in Canada da genitori ghanesi, autrice di «Le avventure di Washington Black» (Neri Pozza), un romanzo di formazione che si fa denuncia. Dalla tratta degli schiavi alla crisi del multiculturalismo, Edugyan ha intrapreso da tempo un itinerario per analizzare pregiudizi, identità e appartenenze

Alias

Compagna Garbo

Orio Caldiron

Il poster dell’edizione 2019 dedicato a Greta Garbo, la Divina

A Garegnano si gioca bene

Pasquale Coccia

A Lampugnano, una polisportiva di provincia è diventata un modello di riferimento tra mutualismo e conti in ordine

Pantagruel, da Sodoma a mollica

Antonio Rezza

Dal 17 ottobre sarà disponibile Pantagruel, la nuova rivista letteraria quadrimestrale per La nave di Teseo, fondata da Elisabetta Sgarbi. Numero zero interamente dedicato al Pane.

Frank Zappa, il pifferaio rock

Guido Michelone

È stato il primo progetto senza Mothers Of Invention originari. Rispetto ai lavori precedenti, l’influenza jazz innerva i pezzi. «Il disco mi piaceva molto, ma in classifica andò male. Avevo creato un altro disastro commerciale»

La popstar si è animata

Andrea Lanza

Per gli artisti essere omaggiati in classici come «I Simpson» o «South Park» è garanzia di successo. E mentre Michael Jackson e Isaac Hayes si scoprono doppiatori, i Kiss combattono contro il terribile pterodattilo. Occhio a Green Day e Metallica

Sorgente: il manifesto del 12.10.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing