il manifesto del 29.06.2019 e i primi articoli online

29 Giugno 2019 0 Di Luna Rossa

Contrordine, il ministro degli esteri Moavero ribalta la propaganda di Salvini e annuncia che «la Libia non è un porto sicuro». Da ieri la capitana di Sea Watch è indagata dalla procura di Agrigento, mentre a bordo sale la tensione tra i migranti stremati

Reportage

Se l’oligarca scappa, la Moldavia spera

Andrea Bonetti, Francesco Brusa

La repubblica est-europea è appena uscita da una delle crisi politiche più importanti della sua storia. La fuga di Vladimir Plahotniuc, fondatore ed ex-presidente del Partito Democratico, e l’accordo per il nuovo governo, aprono ora nuovi squarci

Commenti

Russia in Medio Oriente, primus inter pares dai piedi d’argilla

Eugenio Dacrema

Se l’approccio statunitense nella regione è sempre stato trasformativo, e in chiave neocoloniale, la Mosca di Putin non ha velleità riformatrici: interloquisce «alla pari» senza discorsi su diritti umani e democrazia. Ma non ha abbastanza potere economico per sostituire del tutto Washington

Brevi dal mondo: Tunisia, Usa, Congo, Libia

Red. Esteri

Il presidente tunisino Essebsi sta meglio: «Sarà dimesso presto». Le sparano e perde il figlio: l’Alabama l’accusa di omicidio. Crolla miniera congolese di cobalto: almeno 36 morti. Farnesina, vertice a sei per rilanciare la pace in Libia

Torna l’Intifada a Gerusalemme

Michele Giorgio

Scontri e proteste nel sobborgo di Issawiya dopo l’uccisione da parte della polizia di un giovane palestinese. Hamas e Israele raggiungono un accordo di tregua ma Gaza manifesta ancora contro l’assedio

Elezioni farsa in Mauritania, la rivolta pacifica degli haratin

Isidore Senghor

Per Ghazouani vittoria contestata e blindata con la repressione. Biram Dah Abeid, lo storico leader anti schiavista che guida l’opposizione grida al colpo di stato. «Stranieri» nel mirino, oltre cento arresti. Chiuse le sedi dell’opposizione

Cultura

Controlli pervasivi in nome del profitto

Benedetto Vecchi

A proposito del libro di Soshana Zuboff sul capitalismo della sorveglianza. L’economista e docente ad Harvard, cura un volume accademico eppure non solo per addetti ai lavori. Telecamere, microprocessori e sensori proliferano e servono per raccogliere dati personali di tanti tipi. Tracciata ogni azione quotidiana, dalle passeggiate ai tempi di sosta di fronte le vetrine fino agli acquisti fatti in un negozio o il cibo consumato per strada

Rubriche

Unione europea: emergenza normalizzata

Marco Bertorello

In ogni istanza di condivisione (che comporti costi maggiori per i paesi del “centro”) si trovano condizioni che subordinano le concessioni di fondi e garanzie a buone performance in termini di bilancio, riforme e simili, sempre nella logica del “premiare chi è stato bravo”. Quindi è elevato il rischio che una finzione di solidarietà si traduca in una realtà di maggiore controllo oligarchico e una decisa primazia dei paesi core sulla periferia

Pupazzi drammatici in corto

Thomas Martinelli

I lavori più interessanti hanno affrontato questioni delicate con raffinata maestria artistica e notevoli colonne sonore

Western con Zombie

Francesco Mazzetta

Days Gone, ambientato in un prossimo futuro dove un’epidemia ha preso il sopravvento. Fare attenzione ai sopravvissuti

Giuliana De Sio Dark Queen

Francesco Foschini

Al Mix Milano premiata l’attrice diventata icona gay grazie alle serie televisive

La valigia messicana di Gerda

Virginia Tonfoni

Sara Vivan racconta la fotografa Gerda Taro che firmava con Robet Capa e scomparve durante la guerra civile spagnola

Joni Mitchell, la seduzione di «Mingus»

Guido Festinese

Un disco nato dall’amicizia e dalla collaborazione tra l’artista e il grande contrabbassista afroamericano, scomparso nel gennaio 1979. Una band stellare accompagnava in studio la vocalist, icona del folk rock made in Usa. Da Shorter a Hancock, da Don Alias a Pastorius

Sorgente: il manifesto del 29.06.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •