il manifesto del 26.06.2019 e i primi articoli online

26 Giugno 2019 0 Di Luna Rossa

La Corte di Strasburgo respinge il ricorso dei migranti per l’approdo a Lampedusa, ma invita l’Italia a prestare assistenza alle persone a bordo della Sea Watch da due settimane. Possibile la forzatura del blocco e lo sbarco. E alla Camera Pd spaccato sull’accordo con la Libia

Europa

Sea Watch, ricorso respinto

Carlo Lania

Per la Corte di Strasburgo non esisterebbe uno stato di emergenza. Salvini esulta: «Confermata la scelta di ordine, buon senso e legalità dell’Italia. Porti chiusi». Ma la nave è pronta a forzare il divieto

L’autonomia va avanti, ma non c’è accordo sull’iter

A. Fab.

Vertice a palazzo Chigi. Salvini ottiene che il Consiglio dei ministri di oggi torni a occuparsi della sua riforma bandiera. Ma i 5 Stelle avanzano nuove critiche e frenano sul percorso, chiedendo un maggior ruolo per il parlamento. E alla fine provano a sviare l’attenzione rilanciando sulle concessioni autostradali

«La vera minaccia sono i raid israeliani». Mosca difende l’Iran

Michele Giorgio

Al vertice dei consiglieri per la sicurezza nazionale di Russia, Israele e Usa, Nikolai Patrushev ha chiarito che Mosca resta schierata con Tehran e respinge la posizione di Netanyahu e Trump sull’Iran come principale fonte di tensione di Medio oriente

Commenti

I dopoguerra, ultimi effetti collaterali

Tommaso Di Francesco

Nell’area che va dal Kosovo al Sud della Serbia e a Tetovo, città albanese della Macedonia del Nord, è in atto uno scontro che chiama in causa l’Ue, ma è sempre la Nato la protagonista, tra i nodi irrisolti della guerra del 1999

Il Kosovo in bocca al «Serpente» e immobile al 1999

Alessandra Briganti

Bill Clinton e Madeleine Albright ospiti a 20 anni dalla fine della guerra Nato. Ma non c’è pace, grazie alla unilaterale indipendenza del Kosovo nel 2008, alla corruzione e al conflitto con la minoranza serba

La Macedonia atlantica è servita

Alessandra Briganti

Anche il Bundestag dice sì alla adesione di Skopje alla Nato. Voto rinviato invece sui negoziati di adesione con l’Ue. A questo è servito il cambio del nome contestato per decenni da Atene

Cultura

La Babele necessaria all’insorgenza globale

Marco Bascetta

«La tua patria è il mondo intero» di Lorenzo Marsili per Laterza. Un vagabondaggio attraverso storia, continenti, ideologie per immaginare la lingua del cambiamento. Emerge come non vi sia possibilità di pensare la trasformazione dei rapporti e delle condizioni di vita all’interno di una comunità politica senza partire da un punto di vista «universale»

L’infallibile Mark Ronson

Stefano Crippa

Ricco di ospiti – Miley Cyrus, Likke Li, Alicia Keys – è il nuovo album del produttore cantante polistrumentista dal titolo «Late Night Feelings»

Flying Lotus, il lato oscuro tra jazz e hip hop

Federico Scoppio

27 tracce ricche di umori musicali: è «Flamagra», il nuovo album dell’artista e produttore americano. Un progetto curatissimo in ogni dettaglio e con molti ospiti: George Clinton, Anderson.Paak, Thundercat

Nel ritmo forsennato dei «flussi di coscienza»

Luca Pakarov

Si intitola «Se nascevo femmina» il nuovo lavoro di Ilaria Viola: «Sono passati più di 70 anni dal diritto di voto alle donne e la parità, non l’uguaglianza, dovrebbe essere data per scontata. E invece il maschilismo è insito in maniera subdola»

Dentro il vaso di Pandora

Stefano Crippa

«Soyuz 10» è il decimo disco solista per Mario Venuti. Dodici pezzi robusti venati di ironia

Rubriche

L’allegro plotone di esecuzione social

Vincenzo Vita

Se i social aumentano prepotentemente la loro forza anche nelle news (un po’ meno Facebook, in ascesa WhatsApp), in Italia l’usato sicuro della televisione generalista continua imperterrito, toccando quasi l’80% della fruizione

Decimo Libro Bianco, trenta anni di guerra alla droga

Stefano Anastasia, Franco Corleone

I dati che saranno presentati oggi alla Camera confermano l’aumento degli ingressi e le presenze in carcere sia per detenzione sia di soggetti classificati come tossicodipendenti

Sorgente: il manifesto del 26.06.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •