“Dicevano che mio marito era violento con mio figlio, che un disegno lo provava. Io non l’ho mai visto” | L’HuffPost

28 Giugno 2019 0 Di ken sharo

Una famiglia alla quale è stato sottratto il figlio nell’ambito del “sistema” dei servizi sociali di Reggio Emilia ora sotto inchiesta, racconta l’inferno vissuto: “Riuscite a immaginare quello che ci hanno fatto?” HuffPostMiriam Cecconi via Getty Images“Riesce a immaginare quello che ci hanno fatto?”. Non nasconde la rabbia il padre dei uno dei bambini vittime delle manipolazioni psicologiche del “sistema” applicato dal Servizio sociale integrato dell’Unione di Comuni della Val d’Enza. Il bimbo, allontanato dal padre per presunte violenze di cui sarebbe stato vittima, è tornato a casa a seguito dell’inchiesta “angeli e demoni” che sta facendo emergere un business illecito ai danni di minori ingiustamente sottratti alle proprie famiglie. Ma l’indignazione e la paura è tanta. Racconta la mamma del piccolo a il Corriere della Sera: “Mi hanno detto che mio marito aveva usato violenza contro il bambino. C’era un disegno che lo dimostrava. Io non l’ho mai visto quel disegno, né prima né dopo, e non ho mai visto il padre fare del male a nostro figlio”La moglie e il bambino hanno visto il papà per il primo mese, poi l’allontanamento è stato definitivo: “Mi hanno chiesto se volevo restare con mio figlio o con mio marito. Era ovvio che non avrei mai lasciato il bambino! Così siamo stati per sei mesi nella casa famiglia. Mio marito ce lo hanno lasciato vedere solo il primo mese. Non penso che abbia subito qualche trattamento strano: ha continuato ad andare a scuola, era tranquillo, e poi noi eravamo insieme, quando lui rientrava c’ero io ad aspettarlo”I bambini manipolati, secondo l’inchiesta, venivano affidati ad amici degli indagati. A volte percepivano il doppio della diaria prevista: 1300 euro invece che 600. I piccoli venivano plagiati con veri e propri lavaggi del cervello, per cambiare i ricordi che avevano dei propri genitori.

Sorgente: “Dicevano che mio marito era violento con mio figlio, che un disegno lo provava. Io non l’ho mai visto” | L’HuffPost

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •