SALVINI DAY A MILANO, MANIFESTAZIONE LEGA/ Sala “Non si prenderanno la nostra città”

SALVINI DAY A MILANO, MANIFESTAZIONE LEGA/ Sala “Non si prenderanno la nostra città”

18 Maggio 2019 0 Di Luna Rossa

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, avvisa il ministro Salvini “Non si prenderanno la città”. Manifestazone Lega in città

E’ tutto pronto per il Salvini day a Milano, la grande manifestazione della Lega a una settimana dalle elezioni europee. Alle ore 15:30 partirà il corteo del Carroccio da piazza Venezia, e giungerà fino a piazza Duomo. Una manifestazione a cui il ministro dell’interno spera partecipino almeno 100mila persone, un grido di forza per provare a conquistare anche l’Europa. Numerosi gli esponenti politici che si sono espressi a riguardo nelle ultime ore, fra cui anche il sindaco di Milano Beppe Sala, (Partito Democratico). Parlando dell’evento leghista, il primo cittadino meneghino ha ammesso: «Spazio a tutti per fare manifestazioni ma poi quello che io dico a questi sovranisti è che si possono prendere l’Italia, l’Europa, il mondo ma non Milano». Sala punta in particolare il dito non tanto nei confronti della Lega quanto degli alleati europei del Carroccio, alcuni dei quali di idee politiche di estrema destra: «Milano – ha proseguito Sala argomentando – ha già dovuto sopportare e veder nascere qualcosa che è nato sul ‘me ne frego’, posto che questi stanno facendo di questa frase una loro bandiera. Credo che Milano resisterà». A Milano spazio anche ad un “contro corteo” di manifestanti che protesteranno contro la Lega, molto probabilmente con numerosi esponenti dei centri sociali e anarchici: «Siamo tra il preoccupato e l’attento – ha chiuso Sala – ne ho parlato anche con prefetto e questore appena arrivato dagli Stati Uniti». (aggiornamento d Davide Giancristofaro)

SALVINI DAY A MILANO, CORTEO LEGA

E’ il Salvini Day a Milano. Quest’oggi è in programma il corteo dei leghisti in vista delle elezioni europee che si terranno il prossimo 26 maggio. Si partirà da Porta Venezia e si giungerà fino al Duomo, un fiume di persone (Salvini spera ovviamente) che sarà purtroppo atteso dalla pioggia, visto il maltempo che imperversa in questo weekend su gran parte della penisola. Oltre alla pioggia, ad attendere i leghisti anche i numerosi striscioni di protesta apparsi sui balconi delle case e dei palazzi meneghini, in risposta a quanto accaduto qualche giorno fa a Brembate, in provincia di Bergamo, dove un telo anti-ministro dell’interno è stato rimosso. Assieme a Salvini, ai massimi esponenti della Lega, e al popolo leghista, ci saranno anche i leader stranieri che concorreranno assieme al partito del Carroccio per le europee. Negli scorsi giorni il vice-presidente del consiglio ha invitato la sua gente a “fare la storia”, riempiendo piazza Duomo con almeno 100mila persone, anche se il tempo avverso potrebbe rappresentare un deterrente.

SALVINI DAY, CORTE DELLA LEGA OGGI A MILANO

Undici le delegazioni di partiti stranieri che parteciperanno alla manifestazioni, e il ministro dell’interno chiuderà il comizio dopo aver lasciato la parola ai colleghi degli altri paesi, leggasi Marine Le Pen, Geert Wilders, i tedeschi di Alternative für Deutschland, gli austriaci di Fpo e molti altri, con l’obiettivo di «lasciarsi alle spalle l’Europa della Merkel, di Soros e dei fondamentalisti islamici». In piazza, decisamente a sorpresa, ci sarà anche Carlo Calenda, ex ministro del lavoro del Partito Democratico, nonché capolista nel nord est per il Pd, che ha spiegato che sarà a Milano “senza disturbare”, cosa che invece vorranno fare i partecipanti del “Gran galà del futuro”, una sorta di contro-corteo organizzato in risposta appunto a quello della Lega, «Per dire no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo».

Sorgente: SALVINI DAY A MILANO, MANIFESTAZIONE LEGA/ Sala “Non si prenderanno la nostra città”