0 4 minuti 1 mese

Dall’inizio della guerra, il 7 ottobre 2023, le persone costrette a fuggire dalle proprie case in tutta la Striscia di Gaza hanno cercato sicurezza e protezione sotto la bandiera delle Nazioni Unite, in particolare negli edifici dell’UNRWA [i]

. Questi edifici, le cui coordinate sono condivise regolarmente con le parti in conflitto [ii] e che sono chiaramente contrassegnati come edifici delle Nazioni Unite, sono stati colpiti da episodi di conflitto armato che hanno provocato ingenti danni, interruzione dei servizi e morti civili in un numero senza precedenti scala.[i]  L’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) ha edifici in tutta la Striscia di Gaza, tra cui scuole, centri sanitari, centri di formazione professionale, centri di distribuzione, magazzini, uffici e altro ancora.[ii] Prima del 7 ottobre 2023, l’UNRWA ha fornito aggiornamenti regolari attraverso il sistema di notifica delle Nazioni Unite di lunga data delle coordinate di tutti i suoi edifici ai rappresentanti delle parti in conflitto. Poco dopo il 7 ottobre, e in conformità con gli standard di impegno delle Nazioni Unite universalmente utilizzati nei conflitti in tutto il mondo, l’UNRWA ha inoltre rafforzato i suoi contatti regolari con le autorità de facto di Gaza, l’Ufficio israeliano per il coordinamento del governo nei territori e l’Ufficio civile israeliano Amministrazione di collegamento, al fine di proteggere il proprio personale, gli edifici e le persone che meglio si rifugiano sotto la bandiera delle Nazioni Unite. Ciò includeva la condivisione regolare delle coordinate degli edifici dell’UNRWA, nonché la protesta regolare contro gli incidenti che hanno colpito quegli edifici e le persone che vi si rifugiano.[i]  L’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) ha edifici in tutta la Striscia di Gaza, tra cui scuole, centri sanitari, centri di formazione professionale, centri di distribuzione, magazzini, uffici e altro ancora.[ii] Prima del 7 ottobre 2023, l’UNRWA ha fornito aggiornamenti regolari attraverso il sistema di notifica delle Nazioni Unite di lunga data delle coordinate di tutti i suoi edifici ai rappresentanti delle parti in conflitto. Poco dopo il 7 ottobre, e in conformità con gli standard di interazione delle Nazioni Unite utilizzati universalmente nei conflitti in tutto il mondo, l’UNRWA ha inoltre rafforzato i suoi contatti regolari con le autorità de facto di Gaza, l’Ufficio israeliano per il coordinamento degli affari governativi nei territori palestinesi e l’Ufficio israeliano per il coordinamento degli affari governativi nei territori palestinesi. L’amministrazione israeliana di collegamento civile, al fine di proteggere il proprio personale e gli edifici. E le persone che si rifugiano sotto la bandiera delle Nazioni Unite fanno meglio. Ciò includeva la condivisione regolare delle coordinate degli edifici dell’UNRWA, nonché la protesta regolare contro gli incidenti che hanno colpito quegli edifici e le persone che vi si rifugiano.Scarica il file 231,14KBEpisodi di conflitto armato che hanno colpito le strutture dell’UNRWA e gli sfollati che cercano

Sorgente: Episodi di conflitto armato che hanno colpito le strutture dell’UNRWA e gli sfollati in cerca di rifugio nella Striscia di Gaza | UNRWA