0 5 minuti 4 mesi

Edizione del 21 gennaio 2024

«Siamo stufi, chiediamo un accordo con Hamas». Accampati sotto casa di Netanyahu, i familiari degli ostaggi guidano la nuova ondata di proteste contro il premier israeliano. Ma non è aria di cessate il fuoco: a Gaza i morti sono oltre 25mila, il 70% donne e bambini

INTERNAZIONALE

Dacci tregua

Dacci tregua

Sabato Angieri

GUERRA A GAZA«Siamo stufi, chiediamo un accordo con Hamas». Accampati sotto casa di Netanyahu, i familiari degli ostaggi guidano la nuova ondata di proteste contro il premier israeliano. Ma non è aria di cessate il fuoco: a Gaza i morti sono oltre 25mila, il 70% donne e bambini

COMMENTI

La difesa di Israele e la politica della memoria

Roberta De Monticelli

GAZA E LA CORTE DELL’AJAL’identità israeliana si costruisce nell’identificazione con le vittime della Shoah fino al punto di iscriversi nel concetto di genocidio. E dunque che il genocidio sia perpetrato invece che subito, è inconcepibile

I Paesi Non Allineati stanno con Gaza (e con il Sudafrica)
INTERNAZIONALE

I Paesi Non Allineati stanno con Gaza (e con il Sudafrica)

Redazione Esteri

DICHIARAZIONE DI KAMPALAIl 19esimo summit dell’organizzazione si chiude con la richiesta di cessate il fuoco e rilascio degli ostaggi. Sostegno all’iniziativa di Pretoria all’Aja. Guterres: «Emergenza umanitaria, la popolazione della Striscia non muore solo per le bombe»

Majorino: «Elly ha ragione, condanna durissima per Netanyahu»
POLITICA

Majorino: «Elly ha ragione, condanna durissima per Netanyahu»

Andrea Carugati

INTERVISTAIl responsabile immigrazione Pd: A Gaza violati i diritti umani, non rincorriamo il M5S. Dal ministro degli Esteri polemiche inutili. Sull’Ucraina le armi non bastano, sui temi etici urge una linea chiara. Sui nodi fondamentali il partito è unito. Migranti: basta timidezze, siamo per lo ius soli e per cancellare la Bossi-Fini