0 4 minuti 3 mesi

UN Women ha affermato che la crisi a Gaza sta colpendo le donne e le ragazze a livelli catastrofici e senza precedenti in termini di perdita di vite umane e di portata dei bisogni umanitari. La Commissione ha indicato che, secondo il Ministero della Sanità della Striscia, più di 24.600 palestinesi sono stati uccisi a Gaza, tra cui 16.000 donne e bambini.

Ciò emerge da uno studio pubblicato da UN Women sull’impatto della crisi di Gaza sul genere. In esso, ha osservato che donne e bambini rappresentano circa il 70% delle persone uccise a Gaza, comprese due madri che vengono uccise ogni ora dall’inizio dell’attuale crisi.

Sima Bahouth, direttrice esecutiva di UN Women, ha dichiarato in un comunicato stampa: “Abbiamo visto ancora una volta la prova che le donne e i bambini sono le prime vittime del conflitto e che il nostro dovere di cercare la pace è un dovere nei loro confronti. ” Ha aggiunto che questo tradimento e trauma – che ha colpito il popolo palestinese negli ultimi 100 giorni e continua – “ci perseguiterà tutti per generazioni”.

Preoccupazioni legate al genere

La dichiarazione della commissione afferma che Gaza è testimone di una crisi di protezione per le donne. Ha sottolineato che tra gli 1,9 milioni di sfollati, ci sono quasi un milione di donne e ragazze che cercano rifugio in condizioni di rifugio pericolose, ma non esiste un posto sicuro a Gaza.

UN Women ha affermato che le decisioni difficili sullo sfratto, su come farlo, quando e dove andare, sono radicate in paure ed esperienze differenziate per genere, poiché i rischi legati al genere, inclusi attacchi e molestie, emergono lungo i percorsi di sfollamento.

UN Women stima che “almeno 3.000 donne potrebbero essere diventate vedove e capifamiglia e hanno un disperato bisogno di protezione e assistenza alimentare. Almeno 10.000 bambini potrebbero aver perso il padre. In questo contesto, sempre più donne temono di ricorrere Le famiglie ricorrono a meccanismi disperati di adattamento, compreso il matrimonio precoce”.

Supporto salvavita

Attraverso il piano di risposta umanitaria di sei mesi, UN Women in Palestine ha fornito assistenza salvavita, come assistenza alimentare di emergenza, a più di 14.000 famiglie con capofamiglia donna – un terzo di tutte le famiglie con capofamiglia donna a Gaza – e ha sostenuto la distribuzione di vestiti, prodotti sanitari e latte artificiale. 

UN Women collabora con organizzazioni guidate da donne per fornire servizi attenti alla questione della violenza di genere, istituire comitati di protezione e risposta guidati da donne nei rifugi per donne sfollate e tiene consultazioni regolari con le organizzazioni femminili in Palestina per discutere le sfide che affrontano. viso.

La Commissione continua a chiedere un cessate il fuoco umanitario immediato e non risparmia alcuno sforzo per garantire la protezione delle donne e delle ragazze e un accesso sicuro a un’assistenza umanitaria rapida, senza ostacoli e attenta alla dimensione di genere. Ha ribadito la sua profonda preoccupazione per gli orribili racconti di violenza sessuale e di altre forme di violenza di genere durante gli attacchi del 7 ottobre e ha chiesto responsabilità, giustizia e sostegno per tutte le persone colpite, nonché il rilascio immediato e incondizionato di tutti gli ostaggi.

Sorgente: Donne ONU: ogni ora a Gaza vengono uccise due madri Notizie delle Nazioni Unite

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20