0 1 minuto 6 mesi

Conseguenze della battaglia per la libertà di espressione negli Stati Uniti e l’influenza dei sionisti nei centri decisionali e della presidente dell’Università di Harvard Claudine JayIl

Consiglio di Amministrazione dell’Università di Harvard ha annunciato ufficialmente (lettera allegata) che la presidente Claudine Jay rimarrà in carica, nonostante le critiche alle sue risposte alle domande antisemitismo sollevate la scorsa settimana in un’udienza del Congresso degli Stati Uniti dove ha descritto le manifestazioni degli studenti per protestare contro i crimini di Israele “Entra nella libertà di espressione. Fu etichettata antisemitismo, interrogata al Congresso e costretta a dimettersi. Anche lei è stata accusata di furto letterario in quattro articoli di ricerca.

Penso che la battaglia di consapevolezza nello spogliare i sionisti e esporre le loro cospirazioni sia il passo più importante nella fase attuale.

Sorgente: An-Najah Block – تداعيات معركة حرية التعبير في الولايات المتحده… | Facebook


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.