0 2 minuti 6 mesi

La casa editrice francese Fayar ha ritirato il libro “La pulizia etnica della Palestina” dello storico israeliano anti-occupazione Ilan Pappé, nella sua copia tradotta dall’inglese al francese. La pagina del libro sul sito web della casa era accompagnata dalla frase: “Quest’opera non è più disponibile per la vendita”.

La biblioteca francese “Pointe du Jour” ha chiesto alla casa il motivo della “scomparsa” del libro, e la risposta è arrivata che “i diritti d’autore sono scaduti dal 27 febbraio 2022, e che la casa ha deciso, il 3 novembre, di interromperne la circolazione”. Ci sono 21 mesi tra le due date menzionate, il che solleva la questione se il libro sia stato ritirato solo dopo la guerra, un periodo che ha visto più della metà delle vendite del libro quest’anno.

Il libro tratta della pulizia etnica della Palestina e dell’elaborata pianificazione che precedette la Nakba, prima che iniziassero le ostilità dirette. L’autore si concentra sulla precedente consapevolezza israeliana dello sfollamento di massa dei palestinesi, basata sugli archivi israeliani e sulle dichiarazioni dei funzionari di prima linea dell’epoca. Il libro è stato pubblicato nel 2006, in inglese, da One World Publishing di Londra.