0 10 minuti 3 mesi

Il presidente cinese Xi Jinping e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden fanno una passeggiata dopo i loro colloqui nella tenuta Filoli, nello stato americano della California, ora locale americana, il 15 novembre 2023. Foto: Xinhua

Dopo quattro ore di colloqui faccia a faccia, approfonditi e globali, mercoledì, ora locale, i leader cinese e statunitense hanno concluso un importante vertice Cina-USA, considerato strategico, storico e direzionale, formando un lungimirante “San Valentino” Francisco Vision” e stabilendo la direzione per uno sviluppo sano, stabile e sostenibile delle relazioni Cina-USA. 

Mercoledì, ora locale , il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato il presidente americano Joe Biden per un vertice nella tenuta Filoli, a sud di San Francisco. I due leader hanno avuto uno scambio di opinioni sincero e approfondito su questioni strategiche, generali e direzionali riguardanti le relazioni Cina-USA, nonché su importanti questioni riguardanti la pace e lo sviluppo nel mondo. 

Le due parti hanno concordato di promuovere e rafforzare il dialogo e la cooperazione in vari campi, tra cui l’avvio di colloqui tra il governo cinese e gli Stati Uniti sull’intelligenza artificiale, l’istituzione di un gruppo di lavoro sulla cooperazione antidroga e il ripristino, sulla base dell’uguaglianza e del rispetto, di un’elevata comunicazione a livello militare-militare, i colloqui di coordinamento della politica di difesa Cina-USA e le riunioni dell’accordo consultivo marittimo militare Cina-USA e per condurre conversazioni telefoniche tra comandanti di teatro.

Hanno inoltre concordato di lavorare per un ulteriore aumento significativo dei voli passeggeri di linea all’inizio del prossimo anno e di espandere gli scambi educativi, studenteschi, giovanili, culturali, sportivi e commerciali.

Questo vertice Cina-USA ha inviato un segnale positivo e stabile al mondo, indicando che sia la Cina che gli Stati Uniti sono intenzionati ad allentare e stabilizzare le relazioni bilaterali e a cercare opportunità di cooperazione, hanno affermato alcuni esperti. L’incontro non solo ha portato avanti la risoluzione di questioni specifiche, migliorando le relazioni bilaterali, ma ha anche stabilito un consenso per lo sviluppo delle relazioni Cina-USA nella fase successiva, elaborando piani e formando “una road map”, hanno osservato. 

Alcuni esperti hanno salutato questo vertice tanto atteso come un’iniezione di maggiore certezza e nuovo slancio in un mondo incerto. 

Una serie di risultati del vertice indicano che è ormai evidente che sia Pechino che Washington non nutrono più speranze illusorie in una rapida svolta o in un miglioramento significativo delle relazioni, hanno detto alcuni esperti. Tuttavia, entrambe le parti riconoscono anche i vantaggi di mantenere le tensioni al livello attuale e di prevenire un ulteriore deterioramento. 

Se questo vertice possa essere visto come una pietra miliare importante nel progresso complessivo delle relazioni bilaterali, e se i due paesi possano continuare ad andare avanti, è la vera prova della sincerità e della determinazione della parte americana, soprattutto dopo che il leader cinese si è espresso in modo esauriente La posizione della Cina sulla stabilizzazione e il miglioramento dei legami bilaterali, hanno detto gli esperti cinesi. 

Il presidente cinese Xi Jinping incontra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nella tenuta Filoli, nello stato americano della California, il 15 novembre 2023. (Foto: Xinhua)

Il presidente cinese Xi Jinping incontra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nella tenuta Filoli, nello stato americano della California, il 15 novembre 2023. (Foto: Xinhua)

Risultati diversi

“I due capi di Stato hanno avuto un incontro molto bello, completo e approfondito nella tenuta Filoli”, ha detto mercoledì il ministro degli Esteri cinese Wang Yi a un gruppo di giornalisti dopo il vertice. 

Gli esiti del vertice Cina-USA sono molteplici. Sulla base del rispetto reciproco, dell’uguaglianza e del vantaggio reciproco, le due parti hanno discusso di dialogo e cooperazione in vari campi, raggiungendo oltre 20 punti di consenso in settori quali la diplomazia politica, gli scambi culturali, la governance globale e la sicurezza militare, ha affermato Wang. 

Ciò che gli Stati Uniti hanno ottenuto dal vertice è il ripristino della comunicazione e della cooperazione su più canali, comprese le forze dell’ordine antidroga e i militari. Ciò che la Cina vuole dall’incontro è creare apertamente e con fiducia un futuro gestibile per i legami bilaterali a livello strategico, ha detto giovedì al Global Times Jin Canrong, preside associato della Scuola di Studi Internazionali dell’Università Renmin cinese. 

Durante l’incontro di quattro ore, i due leader hanno anche comunicato in modo esauriente sulle sfide globali come il conflitto israelo-palestinese, la crisi ucraina, il cambiamento climatico e l’intelligenza artificiale. Hanno esplorato ulteriormente il modo corretto di coesistere tra i due principali paesi e hanno chiarito le principali responsabilità condivise da Cina e Stati Uniti, ha affermato Wang. 

Lü Xiang, esperto di studi americani presso l’Accademia cinese delle scienze sociali, ha dichiarato giovedì al Global Times che “gli Stati Uniti sono molto preoccupati per la crisi in Ucraina e per la crisi in corso a Gaza, e i due leader avrebbero sicuramente menzionato questi argomenti durante il loro incontro, perché gli Stati Uniti hanno un disperato bisogno di aiuto. La Cina manterrà fermamente la sua posizione neutrale ed equa per promuovere la pace e cercare possibilità di mediazione.”

Riunificazione inarrestabile

Sulla questione di Taiwan, Xi ha sottolineato durante il vertice con Biden che rimane la questione più importante e delicata nelle relazioni Cina-USA, e la Cina apprezza le dichiarazioni positive fatte dalla parte americana durante l’incontro di Bali.

Gli Stati Uniti dovrebbero intraprendere azioni concrete per onorare il proprio impegno di non sostenere l’indipendenza di Taiwan, smettere di armare Taiwan e sostenere la riunificazione pacifica della Cina. La Cina realizzerà la riunificazione, e questo è inarrestabile, ha sottolineato Xi.

Questa volta, il massimo leader cinese ha esortato apertamente e direttamente la parte statunitense a sostenere gli sforzi della Cina per una “riunificazione pacifica”, e questo è un messaggio significativo per gli Stati Uniti e per il mondo, ha osservato Jin.

Poiché gli Stati Uniti hanno più volte espresso preoccupazione per una potenziale guerra nello Stretto di Taiwan, è necessario far capire agli Stati Uniti che “se un giorno scoppiasse una guerra nella regione, significa che la Cina ha completamente perso la speranza di una riunificazione pacifica, la maggior parte probabilmente a causa dell’interferenza degli Stati Uniti,

Se gli Stati Uniti non vogliono vedere una guerra, la soluzione corretta è sostenere gli sforzi della Cina per realizzare la riunificazione pacifica. E se gli Stati Uniti si mostreranno ambigui su questo tema o faranno il contrario per interrompere il processo pacifico di riunificazione della Cina, gli Stati Uniti vedranno conseguenze indesiderate, dicono gli esperti.

Biden ha affermato durante l’incontro con Xi che gli Stati Uniti aderiscono alla politica di una sola Cina, accolgono con favore il dialogo tra agenzie governative a vari livelli e sono pronti a mantenere una comunicazione aperta e schietta con la Cina per aumentare la comprensione, evitare percezioni errate e gestire le differenze.

Biden ha affermato che gli Stati Uniti non sostengono “l’indipendenza di Taiwan” e non hanno intenzione di avere un conflitto con la Cina.

Restano le incertezze

Gli esiti sostanziali del vertice Xi-Biden contribuiscono a tessere “legami più resistenti” per le relazioni Cina-USA, in particolare, ad esempio, quando la Cina ha mostrato ampia buona volontà nel riavviare la cooperazione per il controllo della droga, principalmente a seguito di una richiesta da parte degli Stati Uniti. , hanno detto alcuni esperti. 

Ma è molto importante garantire che i gruppi di lavoro e i canali di comunicazione esistenti siano utilizzati in modo efficace, hanno affermato, sottolineando che la politica interna degli Stati Uniti potrebbe porre una serie di sfide alle relazioni bilaterali.

Per quanto riguarda il futuro delle relazioni sino-americane, gli esperti cinesi si mostrano cauti perché il prossimo anno ci saranno grandi incertezze per gli Stati Uniti. 

Il massimo leader cinese ha mostrato responsabilità, coraggio e fiducia nel modellare e gestire attivamente i legami bilaterali, ma l’anno prossimo gli Stati Uniti entreranno nell’anno delle elezioni presidenziali e si svolgeranno anche le elezioni del leader regionale nell’isola di Taiwan, quindi sfide e si possono prevedere incertezze, ha detto Jin.

“La misura in cui le relazioni Cina-USA potranno prevenire l’impatto del prossimo anno dipende da come gli Stati Uniti manterranno le loro promesse e da come trasformeranno le loro osservazioni positive in azioni”, ha osservato Lü. Nel 2024, è in discussione fino a che punto l’amministrazione Biden e i democratici riusciranno a mantenere il controllo degli Stati Uniti, ha affermato.

“Le basi delle relazioni Cina-USA sono state gettate dai nostri popoli”, ha detto Xi durante la cena di benvenuto di mercoledì, sottolineando che “la porta delle relazioni Cina-USA è stata aperta dai nostri popoli… Le storie delle relazioni Cina-USA sono scritte da i nostri popoli… e il futuro delle relazioni Cina-USA sarà creato dai nostri popoli.”

Jin ha affermato che la visita di Xi non è stata solo un impegno con l’amministrazione Biden, ma anche con diversi settori degli Stati Uniti, e che in futuro la Cina farà maggiori sforzi per scambiare con altre parti degli Stati Uniti, compresi gruppi civili, circoli imprenditoriali, giovani e i governi dei diversi stati, per rendere le relazioni Cina-USA più flessibili e multidimensionali.

Sorgente: Xi e Biden concludono vertice ‘strategico, storico e direzionale’ – Global Times