0 14 minuti 3 mesi

Edizione del 11 novembre 2023

Tank israeliani all’assalto degli ospedali di Gaza, pieni di feriti e di migliaia di rifugiati: «Diamo la caccia a Sinwar, mente degli attacchi di Hamas». Il capo dell’Al Shifa: «Non è qui, controllate». La “pausa umanitaria” non funziona, 50 uccisi nel raid su una scuola

Terapia d'urto
Terapia d’urto
INTERNAZIONALE

Terapia d’urto

Michele Giorgio

GAZATank israeliani all’assalto degli ospedali di Gaza, pieni di feriti e di migliaia di rifugiati: «Diamo la caccia a Sinwar, mente degli attacchi di Hamas». Il capo dell’Al Shifa: «Non è qui, controllate». La “pausa umanitaria” non funziona, 50 uccisi nel raid su una scuola 

COMMENTI

Cosa significa davvero «vittoria». La scelta fra pace e violenza

Neve Gordon

MEDIO ORIENTENonostante le diverse interpretazioni della «vittoria», sembra esserci ampio consenso sul fatto che possa essere ottenuta solo scatenando una forza letale su Gaza. Per una piccola parte della società israeliana vincere vuol dire un completo cambio di paradigma, la creazione di un unico stato democratico per ebrei e palestinesi

Illuminare Gaza, togliere i bavagli
COMMENTI

Illuminare Gaza, togliere i bavagli

Giuseppe Giulietti*

INFORMAZIONEIl pensiero critico è davvero a rischio, e bavagli o oscuramenti non riguardano solo le zone dei conflitti. Per questo ci sembra giusto ascoltare e condividere l’appello che arriva da Gaza, perché quello che denunciano giornaliste e giornalisti, e non solo loro, ci riguarda tutte e tutti

«Antisemiti»: tempesta social per screditare Amnesty International
ITALIA

«Antisemiti»: tempesta social per screditare Amnesty International

Adriana Pollice

17 NOVEMBRE MOBILITAZIONE PRO PALESTINAUn video su X mostra dei volantini strappati di bimbi israeliani rapiti, Noury: «Operazione strumentale e intimidatoria contro i nostri dialogatori». Julian Assange cittadino onorario di Napoli, la moglie Stella Morris: «Usato per intimidire i giornalisti»

Modica, resta vuoto  il centro per migranti
ITALIA

Modica, resta vuoto il centro per migranti

Giansandro Merli

Nel centro per migranti su cui aveva scommesso il governo non è rimasto più nessuno. La struttura di Modica, in Sicilia, è stata inaugurata a fine settembre scorso ed è […]

A New Delhi scatta la fase camera a gas
INTERNAZIONALE

A New Delhi scatta la fase camera a gas

Matteo Miavaldi

INDIACento volte la soglia di guardia. Nell’India del Nord la concentrazione di agenti inquinanti nell’aria ha battuto ogni record. Grazie alle decisioni prese – o non prese – dalla politica

Martine Desjardins, un corpo di donna che sfida la norma
CULTURA

Martine Desjardins, un corpo di donna che sfida la norma

Francesca Maffioli

GEOGRAFIELa scrittrice quebecchese parla del suo romanzo «Maleficium» (Alter Ego). «Mi sono fatta guidare dai resoconti di viaggio del XIX secolo, così ho costruito ogni storia. Ho potuto assecondare le mie ossessioni: la scoperta di stranezze, la ricerca enciclopedica e la stimolazione della mia curiosità»

Sverdlovsk-45, prigione urbana di segreti nucleari
CULTURA

Sverdlovsk-45, prigione urbana di segreti nucleari

Andrea Colombo

SCAFFALERitorno nella città senza nome, scritto a quattro mani da Natasha Stefanenko, attrice e conduttrice tv e Graziella Durante. Una storia, non solo autobiografica, intorno a Sverdlosk-45, luogo fantasma non lontana da Sverdlosk, oggi Ekaterinenburg, negli Urali

Radici etnoantropologiche
VISIONI

Radici etnoantropologiche

Gianfranco Capitta

A TEATRO«Karrasekare» di Igor x Moreno, non è la prima volta che si nota ma va registrato come un fenomeno assai interessante l’interesse di giovani coreografi verso le nostre radici

Le aquile e il camaleonte
COMMENTI

Le aquile e il camaleonte

Detjon Begaj*

ALBANIA/ITALIASul fatto che il posto dell’Albania sia nell’Unione Europea non c’è dubbio, né tra gli albanesi d’Albania né tra gli albanesi della diaspora. Ma a quale prezzo politico, etico, morale, sociale?

Wael Zuaiter, Fatah e le ragioni della Palestina: una cartolina dagli anni ’70
ALIAS

Wael Zuaiter, Fatah e le ragioni della Palestina: una cartolina dagli anni ’70

Tommaso Di Francesco

LA STORIAQuando Janet Venn-Brown partì da Roma per tornare nella sua Sidney, dove è morta nel 2016, ci lasciò un pesante faldone, pieno di documenti di – e su – Wael Zuaiter, e una preghiera che per noi è un impegno: «Scrivi su Wael, non farlo dimenticare mai». È quello che facciamo riproponendo l’intervista che le facemmo nel 2006, riveduta alla luce di novità emerse e proprio in questi giorni di fronte all’ultima tragedia palestinese in corso

Jeff Halper, se l’obiettivo è un solo Stato
ALIAS

Jeff Halper, se l’obiettivo è un solo Stato

Beatrice Cassina

INTERVISTAJeff Halper, antropologo israelo-americano, è da sempre impegnato nel difendere i diritti del popolo palestinese, anche con l’iniziativa di salvare le loro case con l’Israeli Ccommettee Against House Demolitions

Sly Stone, il genio sparito
ALIAS

Sly Stone, il genio sparito

Guido Mariani

PAGINE/L’ARTISTA, RITIRATOSI DALLE SCENE DA MOLTI ANNI, HA APPENA PUBBLICATO NEGLI USA LA SUA AUTOBIOGRAFIACon il suo mix di soul, r&b, funk e rock è stato tra le figure più originali e influenti della musica di fine anni Sessanta e metà Settanta. Come lui anche altri cantanti e interpreti neri hanno scelto, per motivi diversi, di abbandonare le loro carriere

Milva, l’arte colta del pop
ALIAS

Milva, l’arte colta del pop

Guido Michelone

Pagine/È uscita di recente la biografia dell’artista emiliana, scritta dalla figlia Martina Corgnati. Una vita tra musica e teatro

ALIAS

John Cage, la semplicità del silenzio

Fabio Francione

BOOK NOTELa semplicità non appartiene né all’ascolto delle sue composizione né alla critica della sua opera. Dunque è la complessità che ha consentito a John Cage di essere tra i musicisti […]

ALIAS

Gli Ultrasuonati

Roberto Peciola

JAZZ ITALIA Ospiti preziosi Due ragazze, di gran perizia strumentale (e vocale): la pianista Elisa Marangon, allieva di Ciammarughi, la bassista elettrica Roberta Brighi, dal tocco nervoso e preciso, un […]