0 2 minuti 4 mesi

ROMA, 14 OTT – “Ora diventa fondamentale difendere la sicurezza del Paese e sono convinto che questa necessità aumenterà nei prossimi mesi, sia perché una riesplosione dell’integralismo è possibile, sia perché fenomeni di questo tipo aumentano il rischio di immigrazione. In questo momento il rischio è che non sempre ci sia un’immigrazione di povertà ma anche di soggetti che arrivino per fare del male. Quindi va aumentato ancora di più il controllo perché non possiamo permetterci adesso di far entrare persone che verrebbero a combatterci”. Così il ministro della Difesa Guido Crosetto a margine delle commemorazioni per l’ottantesimo anniversario dell’eccidio di Cefalonia, che si sono svolte in Grecia. (ANSA)

Tajani: non rischi particolari

“Non ci sono allarmi particolari ma in questo momento dobbiamo garantire la sicurezza del Paese. Dobbiamo proteggere tutti i luoghi di culto e non, dove si incontrano i nostri concittadini di origine ebraica. Bisogna prevenire possibili attentati ed episodi come quello di Milano dove poco fa un uomo, per fortuna disarmato, è stato fermato mentre urlaba Allah akbar”. Lo ha detto il vice premier e ministor degli Esteri Antonio Tajani, parlando alla convention azzurra di Monza. (askanews)

Sorgente: Crosetto: “c’è rischio che arrivino ‘combattenti’ tra i migranti” • Imola Oggi