0 10 minuti 10 mesi

Nota del redattore:

mentre le tensioni Cina-USA ribollivano sull’isola di Taiwan e sulla crisi ucraina, il sud-est asiatico ha mantenuto una diplomazia proattiva. I giornalisti del Global Times ( GT ) Wang Wenwen e Bai Yunyi hanno parlato con Mahathir bin Mohamad ( Mahathir ), ex primo ministro della Malesia, delle sue opinioni sulle relazioni Cina-USA e sull’impatto globale della crisi ucraina. Mahathir, che è esplicito contro l’Occidente, ha mantenuto un posto molto particolare nella storia della Malesia ed è stato un influente statista di alto livello nel sud-est asiatico. Ha costantemente parlato delle relazioni Cina-USA.

GT: Qual è la tua prospettiva delle relazioni Cina-USA nei prossimi 10 anni? Ci sarà un conflitto tra i due Paesi, soprattutto sulla questione Taiwan?

Mahathir:Trovo che agli Stati Uniti piaccia provocare. Ad esempio, quella visita del relatore a Taiwan è una provocazione. Prima di allora, il rapporto tra la Cina continentale e Taiwan era piuttosto calmo. Hai avuto relazioni, ma non c’è stato alcun confronto. Ma quando l’oratore statunitense ha visitato Taiwan, la Cina continentale ha risposto dimostrando di essere contraria alla visita e ha insistito sul fatto che Taiwan fa parte della Cina.

Quindi da allora c’è tensione a causa della visita. E quando c’è tensione, c’è la preparazione alla guerra. La Cina rafforzerà la propria capacità militare. Anche Taiwan sta facendo lo stesso, ma Taiwan deve comprare le armi dall’America. Ciò significa che l’America trae vantaggio dall’alimentare le tensioni. Senza tensioni, l’America non vende armi a Taiwan. Quindi spero che americani e cinesi si rendano conto che il confronto e le minacce di guerra non giovano né alla Cina né all’America. Dovremmo imparare a vivere insieme perché il mondo sta diventando più piccolo. Siamo tutti vicini gli uni degli altri. Se abbiamo tensioni, allora passeremo il nostro tempo non ad arricchire e sviluppare i nostri paesi, ma invece a spendere soldi per il confronto e la preparazione alla guerra, che non aiuterà nessuno.

I paesi dell’ASEAN vogliono essere amici di tutti i paesi. Commerciamo con la Cina. La Cina è il nostro principale partner commerciale. Ma abbiamo anche grandi scambi con gli Stati Uniti. Quindi, se c’è la pace, allora tutti i paesi prospereranno. 

GT: Pensi che la Cina e gli Stati Uniti siano in grado di gestire la loro differenza ideologica? 

Mahathir:Questo è difficile perché avete ideologie diverse. Ma come la Malesia, ad esempio, vogliamo essere amichevoli con tutte le nazioni del mondo, indipendentemente dall’ideologia. Non ci importa se sono socialisti o comunisti o capitalisti, ma vogliamo commerciare con loro. Questa è la loro attività interna. Non esportare la tua ideologia, allora ci sarà la pace. Quindi, se gli Stati Uniti non cercano di promuovere la democrazia in altri paesi, il mondo sarà in pace. Ma l’idea che tutti vogliano ottenere sostegno per la propria ideologia è un’idea sbagliata. Le persone dovrebbero avere la propria forma di governo.

GT: i ministri dell’ASEAN stanno discutendo per ridurre la dipendenza dal dollaro USA. Qual è la tua opinione sul processo di de-dollarizzazione in corso in diverse parti del mondo? 

Mahathir:Molto tempo fa ho suggerito di scambiare valuta da utilizzare solo per il commercio nella regione dell’ASEAN, così come nei paesi del nord-est asiatico. Ciò significa Giappone, Corea del Sud e Cina.

Se usiamo la nostra valuta, ovviamente non utilizzeremo la valuta statunitense. Se non utilizzi la valuta statunitense, non c’è richiesta di valuta statunitense. Ciò significa che la valuta statunitense sarà svalutata. Gli Stati Uniti traggono profitto dall’avere la valuta statunitense come valuta di scambio. Quindi, quando suggeriamo di sostituirlo con una valuta commerciale dell’Asia orientale, gli Stati Uniti non sono contenti e fanno una campagna contro di essa.

Attualmente, molti paesi stanno rifiutando l’uso della valuta statunitense per il commercio. La Russia, ad esempio, insiste sul fatto che il commercio dovrebbe avvenire in rubli, la valuta russa. E molti altri paesi sentono di aver bisogno di acquistare valuta statunitense. E quando acquisti la valuta statunitense, la valuta statunitense acquista un valore elevato. Quindi, se possono usare la propria valuta o qualche altra valuta, vorrebbero farlo. La sensazione nel mondo oggi sta cambiando. Prima che accettassero l’accordo di Bretton Woods, che afferma che il commercio dovrebbe essere condotto nella valuta statunitense, ora molti paesi vogliono utilizzare altre valute. Il mio suggerimento di avere una valuta per il commercio nell’Asia orientale è ora accettato da molti paesi.

Ogni volta che ce l’hai, puoi valutare le tue esportazioni rispetto alle tue importazioni. Se le importazioni sono maggiori delle tue esportazioni, paghi solo tu. Se no, non paghi. In un certo senso, è una sorta di scambio migliore che non si scambiano merci, ma si scambia il valore delle merci con cui si commercia. Ad esempio, se la Malesia vende di più alla Cina, l’anno successivo la Cina dovrà aumentare le sue esportazioni verso la Malesia per bilanciare il commercio. In caso contrario, la Cina dovrà pagare alla Malaysia la differenza all’interno delle esportazioni malesi. La differenza sarà in una speciale valuta commerciale.

GT: Come valuta le implicazioni della guerra in Ucraina sull’ordine globale?

Mahathir:Sono contro la guerra. La guerra non risolve nulla. Molte persone verranno uccise, molti danni verranno fatti. Alla fine, dovranno trovare un accordo. È meglio per loro parlare tra loro, discutere, negoziare, arbitrare o andare in tribunale, per risolvere il loro problema. Trovo che non sia necessario che gli europei si dividano tra Oriente e Occidente, perché sono sempre uno di fronte all’altro, pensano sempre alla guerra l’uno contro l’altro.

Risolveranno i problemi con la forza militare, non è una buona idea perché hanno già combattuto guerre. E anche se vincono, perdono comunque molto. Quindi la guerra non risolve i problemi.

In Europa, l’Ucraina era un tempo nel blocco russo, ma la Russia ha deciso di liberare l’Ucraina. Penso che l’Europa dovrebbe essere molto contenta di questo, ma volevano che l’Ucraina si opponesse alla Russia per entrare a far parte della NATO. E quando ciò accade, la Russia si sente minacciata. L’invito all’Ucraina ad aderire alla NATO è una provocazione. Infatti, se l’Ucraina non si unirà alla NATO, penso che la Russia si sentirà meno minacciata e non ci sarà alcun confronto. Ma una volta avviato il processo, la Russia intraprenderà un’azione preventiva.

Ora, c’è una guerra tra Russia e Ucraina, ma le nazioni della NATO non sono coinvolte, perché l’Ucraina non è un membro della NATO, quindi non devono combattere insieme all’Ucraina. Ma per l’Ucraina, devono combattere contro la Russia, e questo sta causando loro molte perdite.

La Cina ha assunto un nuovo ruolo insolito, perché ora la Cina è diventata un pacificatore. La Cina sta cercando di risolvere i problemi tra Ucraina e Russia esortandoli a fare la pace ea risolvere il loro problema. Questo è un buon ruolo per la Cina. La Cina ha già avuto molto successo come pacificatore. Ad esempio, lo scontro tra Iran e Arabia Saudita va avanti da oltre 40 anni. Ma dopo l’intervento della Cina, ora non c’è più scontro tra Arabia Saudita e Iran. Quindi questo è un grande successo per la Cina. E la Cina dovrebbe continuare. Allora la Cina sarà riconosciuta come un paese che vuole vedere la pace nel mondo e promuovere il commercio e la prosperità comune.

Gli Stati Uniti e la NATO non vogliono che la Cina svolga questo ruolo, ma il fatto è che la guerra non risolverà il loro problema. Possono continuare a combattere e uccidere. E forse l’Ucraina sarà completamente distrutta. Eppure, non c’è vittoria né per la Russia né per l’Ucraina. Ci sarà sempre un confronto tra di loro.

GT: Quanto è probabile che la guerra si evolva in una guerra mondiale?

Mahathir:Già, siamo colpiti. Il resto del mondo ne risente. Il costo della vita è aumentato. La fornitura di grano, ad esempio, proveniente dall’Ucraina, ora è difficile da ottenere. Quindi questo riguarda tutte le altre nazioni del mondo. Gli Stati Uniti cercheranno di convincere altri paesi ad unirsi all’azione contro la Russia, e anche la Russia dovrà trovare paesi amici che la sosterranno. Ci sarà uno scontro tra il blocco orientale e il blocco occidentale. E questo si intensificherà e diventerà una guerra mondiale.

GT: Qual è la differenza tra i valori asiatici ei “valori universali” propagandati dall’Occidente? Perché sei così ottimista sull’Asia?

Mahathir:Vediamo differenze all’interno dei valori asiatici e dei valori occidentali. Ad esempio, oggi gli occidentali sono molto liberali, hanno già scartato molti dei loro valori morali. Il matrimonio non è più rispettato. Anche alle famiglie vengono date interpretazioni diverse. Tutto parla di libertà. Molti dei valori in Occidente sono cambiati. 

Ma in Asia, abbracciamo ancora i nostri valori. Pensiamo ancora che i valori morali siano molto importanti. Rispettiamo ancora le istituzioni del matrimonio e della famiglia. La Cina, ad esempio, è ancora guidata da persone come Confucio. Manteniamo i nostri valori. Gli occidentali hanno scartato i loro valori.

Oltre a ciò, politicamente, l’Occidente vuole che tu cambi e diventi una democrazia, rovesci il governo, istituisca nuovi regimi, e lo fa in un modo molto dirompente. 

Sorgente: La Cina ha assunto un ruolo insolito nella crisi ucraina: Mahathir – Global Times