0 2 minuti 11 mesi

Il conflitto del Sudan, che ha causato un centinaio di morti, al solito, è trattato in maniera superficiale. La narrativa mainstream si riduce a inquadrare lo scontro come un’altra malvagità russa, dal momento che a insorgere contro il legittimo governo sono le forze di reazione rapida (RRF) guidate dal generale Mohamed Hamdan Dagalo, noto come Hemeti, che sarebbe supportato dalla Wagner.Da qui il corollario della narrativa, con la descrizione a tinte fosche del generale suddetto e delle sue RRF, che in Darfur hanno fatto in effetti macelli. Il punto è che, in realtà, anche se buona per supportare la narrativa anti-russa, tale spiegazione non inquadra quanto sta avvenendo, dal momento che l’avversario di Hemeti non è certo un figlio di Maria, avendo preso il potere a seguito di un golpe (al tempo supportato dal suo odierno avversario, poi pentito) e avendo infierito con ferocia contro i manifestanti che scendevano in piazza per protestare contro la sua presa del potere.

Sorgente: La base russa e l’influenza islamista nella regione: cosa sta accadendo in Sudan – GUERRE E IMPERIALISMO – L’Antidiplomatico