0 14 minuti 12 mesi

Il Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi JinPing, in occasione della sua visita odierna a Mosca per incontrare Putin, annunciata solo pochi giorni fa, ha scritto un articolo di suo pugno che ha consegnato alla stampa russa.

L’articolo è intitolato “Forging Ahead to Open a New Chapter of China-Russia Friendship, Cooperation and Common Development” (Avanti per aprire un nuovo capitolo dell’amicizia, della cooperazione e dello sviluppo comune tra Cina e Russia) ed è stato pubblicato stamani sul quotidiano russo Russian Gazette e sul sito web dell’agenzia di stampa RIA Novosti, quasi a voler scandire i punti della sua visita di Stato in Russia.

Vi riporto la traduzione completa.

Su invito del Presidente Vladimir Putin, mi recherò presto in visita di Stato nella Federazione Russa. La Russia è stato il primo Paese che ho visitato dopo essere stato eletto Presidente 10 anni fa. Negli ultimi dieci anni, ho effettuato otto visite in Russia. Sono venuto ogni volta con grandi aspettative e sono tornato con risultati fruttuosi, aprendo un nuovo capitolo per le relazioni Cina-Russia insieme al Presidente Putin.

La Cina e la Russia sono reciprocamente il più grande vicino e un partner strategico globale di coordinamento. Siamo entrambi i principali Paesi del mondo e membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Entrambi i Paesi sostengono una politica estera indipendente e considerano le nostre relazioni una priorità assoluta nella nostra diplomazia.

Esiste una chiara logica storica e una forte forza motrice interna per la crescita delle relazioni Cina-Russia. Negli ultimi 10 anni, abbiamo fatto molta strada nella nostra cooperazione ad ampio raggio e abbiamo compiuto passi significativi verso la nuova era.

— Le interazioni ad alto livello hanno svolto un ruolo strategico fondamentale nel guidare le relazioni Cina-Russia. Abbiamo creato una serie di meccanismi per le interazioni ad alto livello e la cooperazione su più fronti, che forniscono importanti garanzie sistemiche e istituzionali per la crescita dei legami bilaterali. Nel corso degli anni, ho mantenuto uno stretto rapporto di lavoro con il Presidente Putin. Ci siamo incontrati 40 volte in occasioni bilaterali e internazionali. Insieme abbiamo tracciato il programma delle relazioni bilaterali e della cooperazione in vari settori e abbiamo avuto una comunicazione tempestiva sulle principali questioni internazionali e regionali di reciproco interesse, fornendo una solida gestione per una crescita sostenuta, solida e stabile delle relazioni Cina-Russia.

— Le nostre due parti hanno consolidato la fiducia politica reciproca e hanno promosso un nuovo modello di relazioni tra grandi Paesi. Guidate da una visione di amicizia duratura e cooperazione vantaggiosa per tutti, Cina e Russia si impegnano a non allearsi, a non confrontarsi e a non prendere di mira terze parti nello sviluppo dei nostri legami. Ci sosteniamo fermamente a vicenda nel seguire un percorso di sviluppo adatto alle nostre rispettive realtà nazionali e sosteniamo lo sviluppo e il ringiovanimento reciproco. Le relazioni bilaterali sono diventate più mature e resistenti. La relazione bilaterale è diventata più matura e resiliente. Trabocca di nuovo dinamismo e vitalità, rappresentando un ottimo esempio per lo sviluppo di un nuovo modello di relazioni tra grandi paesi caratterizzato da fiducia reciproca, coesistenza pacifica e cooperazione vantaggiosa per tutti. 

— Le nostre due parti hanno messo in atto un quadro di cooperazione a tutto tondo e a più livelli. Grazie agli sforzi congiunti di entrambe le parti, l’anno scorso il commercio Cina-Russia ha superato i 190 miliardi di dollari, con un aumento del 116% rispetto a dieci anni fa. La Cina è il principale partner commerciale della Russia da 13 anni consecutivi. Abbiamo visto un costante aumento del nostro investimento a due vie. La nostra cooperazione su grandi progetti in settori quali l’energia, l’aviazione, lo spazio e la connettività procede costantemente. La nostra collaborazione nell’innovazione scientifica e tecnologica, nel commercio elettronico transfrontaliero e in altre aree emergenti sta mostrando un forte slancio. Anche la nostra cooperazione a livello subnazionale è in piena espansione. Tutto questo ha portato benefici tangibili sia ai popoli cinesi che a quelli russi e ha fornito una forza motrice incessante per il nostro rispettivo sviluppo e ringiovanimento.

— Le nostre due parti hanno agito sulla base della visione di un’amicizia duratura e hanno costantemente rafforzato la nostra tradizionale amicizia. In occasione della commemorazione del 20° anniversario del Trattato di buon vicinato e di cooperazione amichevole tra Cina e Russia, il Presidente Putin ed io abbiamo annunciato l’estensione del Trattato, aggiungendovi nuove dimensioni. Le nostre due parti hanno tenuto otto “anni tematici” a livello nazionale e hanno continuato a scrivere nuovi capitoli dell’amicizia e della cooperazione tra Cina e Russia. I nostri due popoli si sono sostenuti a vicenda nella lotta contro il COVID, dimostrando ancora una volta che “un amico nel bisogno è davvero un amico”.

— Le nostre due parti hanno avuto uno stretto coordinamento sulla scena internazionale e hanno adempiuto alle nostre responsabilità come grandi Paesi. La Cina e la Russia sono fermamente impegnate a salvaguardare il sistema internazionale incentrato sulle Nazioni Unite, l’ordine internazionale sostenuto dal diritto internazionale e le norme fondamentali delle relazioni internazionali basate sugli scopi e sui principi della Carta delle Nazioni Unite. Abbiamo mantenuto una stretta comunicazione e coordinamento in seno alle Nazioni Unite, all’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, ai BRICS, al G20 e ad altri meccanismi multilaterali, e abbiamo lavorato insieme per un mondo multipolare e per una maggiore democrazia nelle relazioni internazionali. Siamo stati attivi nel praticare un vero multilateralismo, nel promuovere i valori comuni dell’umanità e nel sostenere la costruzione di un nuovo tipo di relazioni internazionali e di una comunità con un futuro condiviso per l’umanità.

Guardando allo straordinario percorso delle relazioni Cina-Russia negli ultimi 70 anni e oltre, siamo convinti che le nostre relazioni non siano arrivate facilmente al punto in cui si trovano oggi, e che la nostra amicizia stia crescendo costantemente e debba essere apprezzata da tutti noi. La Cina e la Russia hanno trovato un giusto percorso di interazione tra Stati. Questo è essenziale per far sì che la relazione resista alla prova delle mutevoli circostanze internazionali, una lezione confermata sia dalla storia che dalla realtà.

La mia prossima visita in Russia sarà un viaggio di amicizia, cooperazione e pace. Non vedo l’ora di lavorare con il Presidente Putin per adottare insieme una nuova visione, un nuovo progetto e nuove misure per la crescita del partenariato strategico globale di coordinamento Cina-Russia negli anni a venire.

A tal fine, le nostre due parti devono rafforzare il coordinamento e la pianificazione. Concentrandoci sulle nostre rispettive cause di sviluppo e ringiovanimento, dovremmo essere creativi nel pensare, creare nuove opportunità e imprimere nuovi impulsi. È importante aumentare la fiducia reciproca e far emergere il potenziale della cooperazione bilaterale per mantenere le relazioni Cina-Russia a un livello elevato.

Le nostre due parti devono aumentare sia la qualità che la quantità degli investimenti e della cooperazione economica e intensificare il coordinamento delle politiche per creare condizioni favorevoli allo sviluppo di alta qualità della nostra cooperazione in materia di investimenti. Dobbiamo incrementare il commercio bidirezionale, favorire una maggiore convergenza di interessi e aree di cooperazione e promuovere lo sviluppo complementare e sincronizzato del commercio tradizionale e delle aree di cooperazione emergenti. Dobbiamo compiere sforzi sostenuti per creare sinergie tra la Belt and Road Initiative e l’Unione economica eurasiatica, in modo da fornire un maggiore sostegno istituzionale alla cooperazione bilaterale e regionale.

Le nostre due parti devono intensificare gli scambi interpersonali e culturali e garantire il successo degli anni di scambio sportivo Cina-Russia. Dovremmo fare buon uso dei meccanismi di cooperazione subnazionale per facilitare maggiori interazioni tra province/stati e città sorelle. Dovremmo incoraggiare gli scambi di personale e spingere per la ripresa della cooperazione turistica. Dovremmo rendere disponibili migliori campi estivi, scuole gestite congiuntamente e altri programmi per migliorare costantemente la comprensione reciproca e l’amicizia tra i nostri popoli, soprattutto tra i giovani.

Il mondo di oggi sta attraversando profondi cambiamenti mai visti in un secolo. La tendenza storica alla pace, allo sviluppo e alla cooperazione vantaggiosa per tutti è inarrestabile. Le tendenze prevalenti della multipolarità mondiale, della globalizzazione economica e della maggiore democrazia nelle relazioni internazionali sono irreversibili. D’altro canto, il nostro mondo si trova ad affrontare complesse e intrecciate sfide di sicurezza tradizionali e non tradizionali, dannosi atti di egemonia, dominio e prepotenza e una lunga e tortuosa ripresa economica globale. I Paesi di tutto il mondo sono profondamente preoccupati e desiderosi di trovare una via d’uscita cooperativa dalla crisi.

Nel marzo 2013, intervenendo all’Istituto Statale di Relazioni Internazionali di Mosca, ho osservato che i Paesi sono legati e dipendenti l’uno dall’altro a un livello mai visto prima e che l’umanità, vivendo nello stesso villaggio globale, è emersa sempre più come una comunità con un futuro condiviso in cui gli interessi di tutti sono strettamente intrecciati. Da allora, in diverse occasioni, ho proposto l’Iniziativa Belt and Road, l’Iniziativa per lo sviluppo globale, l’Iniziativa per la sicurezza globale e l’Iniziativa per la civiltà globale. Tutte queste iniziative hanno arricchito la nostra visione di una comunità con un futuro condiviso per l’umanità e hanno fornito percorsi pratici per raggiungerla. Sono parte della risposta della Cina ai cambiamenti del mondo, dei nostri tempi e della traiettoria storica.

In questi dieci anni, i valori comuni dell’umanità – pace, sviluppo, equità, giustizia, democrazia e libertà – hanno messo radici più profonde nel cuore della gente. Un mondo aperto, inclusivo, pulito e bello, con una pace duratura, una sicurezza universale e una prosperità comune è diventato l’aspirazione condivisa di un numero sempre maggiore di Paesi. La comunità internazionale ha riconosciuto che nessun Paese è superiore agli altri, nessun modello di governance è universale e nessun singolo Paese dovrebbe dettare l’ordine internazionale. L’interesse comune di tutta l’umanità è un mondo unito e pacifico, piuttosto che diviso e instabile.

Dallo scorso anno si è assistito a un’escalation della crisi ucraina. La Cina ha sempre mantenuto una posizione obiettiva e imparziale, basata sul merito della questione, e ha promosso attivamente i colloqui di pace. Ho avanzato diverse proposte: osservare gli scopi e i principi della Carta delle Nazioni Unite, rispettare le legittime preoccupazioni di tutti i Paesi in materia di sicurezza, sostenere tutti gli sforzi che favoriscono una soluzione pacifica della crisi e garantire la stabilità delle catene industriali e di approvvigionamento globali. Questi sono diventati i principi fondamentali della Cina per affrontare la crisi ucraina.

Non molto tempo fa, abbiamo pubblicato la Posizione della Cina sulla soluzione politica della crisi ucraina, che tiene conto delle legittime preoccupazioni di tutte le parti e riflette la più ampia comprensione comune della comunità internazionale sulla crisi. È stata costruttiva nel mitigare le ricadute della crisi e nel facilitare la sua soluzione politica. Non esiste una soluzione semplice a una questione complessa. Crediamo che finché tutte le parti abbracceranno la visione di una sicurezza comune, globale, cooperativa e sostenibile, e perseguiranno un dialogo e una consultazione paritari, razionali e orientati ai risultati, troveranno un modo ragionevole per risolvere la crisi e un ampio percorso verso un mondo di pace duratura e sicurezza comune.

Per gestire bene gli affari del mondo, bisogna innanzitutto gestire bene i propri affari. Il popolo cinese, sotto la guida del Partito Comunista Cinese, si sta impegnando unitariamente per far progredire il ringiovanimento della nazione cinese su tutti i fronti attraverso il percorso cinese di modernizzazione. La modernizzazione cinese è caratterizzata dalle seguenti caratteristiche: è la modernizzazione di una popolazione enorme, la modernizzazione della prosperità comune per tutti, la modernizzazione del progresso materiale ed etico-culturale, la modernizzazione dell’armonia tra umanità e natura e la modernizzazione dello sviluppo pacifico. Queste caratteristiche distintive della Cina sono la cristallizzazione delle nostre pratiche ed esplorazioni nel corso degli anni e riflettono la nostra profonda comprensione dell’esperienza internazionale. In futuro, porteremo avanti con determinazione la causa della modernizzazione cinese, ci sforzeremo di realizzare uno sviluppo di alta qualità e di espandere l’apertura ad alto livello. Credo che questo porterà nuove opportunità di sviluppo alla Russia e a tutti i Paesi del mondo.

Proprio come ogni nuovo anno inizia con la primavera, ogni successo inizia con le azioni. Abbiamo tutte le ragioni per aspettarci che la Cina e la Russia, come compagni di viaggio nel viaggio dello sviluppo e del ringiovanimento, daranno nuovi e maggiori contributi al progresso umano..

 

FONTE

Sorgente: Luogocomune – Testo completo dell’articolo firmato da Xi JinPing per i media russi