0 3 minuti 1 anno

Fallimenti banche, come sono gestiti in Europa e Usa?

di Alessandro Pogliani
13 Marzo 2023 17:30

Il mondo finanziario è in subbuglio dopo il crac delle banche americane Silicon Valley Bank Signature Bank, che ha determinato una pioggia di vendite sul settore anche in Europa. Le autorità statunitensi – il Tesoro, la Fed e la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) – sono intervenute assicurando la tutela dei depositi, anche sopra il limite formale di 250 mila dollari. Inoltre, la banca centrale ha annunciato l’istituzione di una linea di credito denominata Bank Term Funding Program (BTFP) a disposizione degli istituti che ne abbiano bisogno per proteggere i depositi dei clienti.

Gli analisti sono sostanzialmente concordi nel rilevare che non si tratta di una crisi come quella del 2008, ma al tempo stesso confermano il rischio potenziale per decine di banche regionali con un peso relativamente elevato nel settore.

Continua a leggere dopo la pubblicità

Ma come avviene il fallimento di una banca negli Usa? E come si differenzia da quanto accade per gli istituti italiani ed europei? Entrambi i sistemi sono volti a tutelare i depositanti e minimizzare le perdite per gli altri creditori. Ma vediamo più nel dettaglio le principali caratteristiche di ciascuno.

Le norme sui fallimenti delle banche negli Usa

Negli Usa, il procedimento si basa sul cosiddetto Chapter 11, la procedura d’insolvenza prevista dall’ordinamento statunitense finalizzata alla riorganizzazione aziendale, al rimborso dei creditori e, laddove possibile, al ritorno alla redditività.

Nel caso specifico delle banche, il controllo degli istituti in fallimento viene assunto dalla Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC), agenzia governativa creata per proteggere i clienti, che solitamente garantisce la restituzione dei depositi fino a 250 mila dollari. La FDIC cerca dunque di liquidare i beni della banca fallita o trasferirli a un altro istituto, minimizzando le perdite per gli stakeholder.

Sorgente: Fallimenti banche, come sono gestiti in Europa e Usa? | WSI