0 6 minuti 11 mesi

Madre in lutto del ragazzo palestinese ucciso Adam Ayyad

Palestina occupata (QNN) – Dall’inizio del 2023, diciassette bambini palestinesi sono stati uccisi dalle forze di occupazione israeliane nella Cisgiordania occupata e nella Striscia di Gaza, secondo il Ministero della Salute palestinese.

Finora, 17 bambini palestinesi sono stati uccisi dalle forze israeliane nel 2023, secondo la documentazione raccolta dal ministero della salute. Le forze israeliane hanno sparato e ucciso 16 bambini palestinesi nella Cisgiordania occupata e un bambino palestinese di 10 anni a Gaza è morto per le ferite alla testa riportate durante l’aggressione israeliana alla Striscia di Gaza assediata nell’agosto 2022.

Tutti i bambini uccisi hanno meno di 17 anni, il più giovane 10 anni.

I 17 bambini uccisi nella Cisgiordania occupata e nella Striscia di Gaza sono:

Omar Mohammad Omar Awadin (14) è stato colpito a morte alla schiena da proiettili mentre era in bicicletta fuori dal negozio dei suoi genitori a Jenin il 16 marzo
Amir Mamoun Mohammad Odeh (14) è stato colpito e ucciso vicino all’ingresso nord di Qalqilya, nella Cisgiordania settentrionale occupata. Amir ha subito una ferita da arma da fuoco al petto, sotto l’ascella sinistra il 10 marzo
Waleed Saad Daoud Nassar (15) è morto il 9 marzo all’ospedale Al-Makassed di Gerusalemme dopo che un soldato israeliano gli ha sparato all’addome con un proiettile che si espandeva il 7 marzo a Jenin mentre si ritirava dal campo profughi di Jenin dopo un raid militare israeliano
Mohammad Nidal Ibrahim Salim (17) è stato colpito a morte alla schiena con proiettili veri dalle forze israeliane il 2 marzo ad Azzun, una città palestinese a nord-est di Qalqilya nella Cisgiordania occupata
Mohammad Farid Mohammad Sha’ban (16) è stato colpito e ucciso dalle forze israeliane durante un’azione militare israeliana a Nablus il 22 febbraio.
Montaser Mohammad Deeb Shawwa (16) è morto il 20 febbraio dopo che un cecchino israeliano gli ha sparato alla bocca l’8 febbraio durante un raid nel campo profughi di Balata, vicino a Nablus.
Mahmoud Majed Mohammad Ayed (17) è stato colpito alla testa e ucciso nel campo profughi di Far’a, a nord-est di Nablus, nella Cisgiordania occupata, il 14 febbraio
Qusai Radwan Yousef Waked (14) è stato ucciso a colpi di arma da fuoco il 13 febbraio vicino al campo profughi di Jenin, nel nord della Cisgiordania occupata.
Hamza Amjad Yousef Ashqar (16) è stato ucciso a colpi di arma da fuoco ad Al-Masaken Al-Sha’bya, vicino al campo profughi di New Askar a est di Nablus. Un soldato israeliano ha sparato ad Hamza alla bocca e al lato sinistro della vita.
Nayef Khaled Nayef Al-Odat (10) è morto il 26 gennaio per le ferite alla testa riportate durante un attacco aereo israeliano a Gaza ad agosto.
Wadea Abdulaziz Meri Abu Ramouz (17) è stato colpito il 25 gennaio e ha riportato una ferita da arma da fuoco sotto il cuore. Era in arresto e sorvegliato in ospedale, anche in terapia intensiva. È morto allo Shaare Zedek Medical Center alle 23:00 del 27 gennaio
Abdullah Marwan Juma’a Mousa (17) è stato colpito al petto, le forze israeliane hanno impedito a un’ambulanza di raggiungerlo per circa dieci minuti durante un raid militare israeliano a Jenin il 26 gennaio
Wasim Amjad Aref Abu Jaes (16) è morto dopo che un veicolo militare israeliano lo ha investito dopo che le forze israeliane hanno sparato proiettili contro un gruppo di giovani palestinesi il 26 gennaio a Jenin
Amer Khaled Lufti Al-Khamour (14) è stato colpito alla testa con proiettili veri nel campo profughi di Dheisheh fuori Betlemme il 16 gennaio
Amer Ghazi Mahmoud Zeitoun (16) è stato ucciso a colpi di arma da fuoco durante un raid nel campo profughi di Balata, fuori Nablus, nella Cisgiordania settentrionale occupata, il 5 gennaio
Adam Issam Shaker Ayyad (15) è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel campo profughi di Dheisheh, appena fuori Betlemme, nella Cisgiordania meridionale occupata. Adam ha riportato almeno una ferita da arma da fuoco alla parte posteriore della spalla il 3 gennaio
Fuad Mahmoud Ahmad Abed (17 anni) è stato colpito a colpi di arma da fuoco a Kafr Dan, vicino a Jenin, nella Cisgiordania settentrionale occupata. Ha subito più colpi di pistola all’addome, al bacino e alle gambe il 2 gennaio

Dall’inizio del 2023, 89 palestinesi sono stati uccisi dalle forze israeliane e dai coloni nella Cisgiordania occupata, a Gerusalemme e nella Striscia di Gaza, tra cui 17 bambini e una donna anziana. È l’inizio più sanguinoso di un anno dal 2000, secondo il ministero della salute.

53 bambini palestinesi sono stati uccisi nel 2022, secondo la documentazione raccolta da Defence for Children International – Palestine, inclusi 36 bambini palestinesi colpiti e uccisi dalle forze israeliane o dai coloni nella Cisgiordania occupata. DCIP ha documentato l’uccisione di 17 bambini palestinesi tra il 5 e il 7 agosto dopo che le forze israeliane hanno lanciato un’offensiva militare nella Striscia di Gaza.

Sorgente: 17 bambini palestinesi uccisi finora dalle forze israeliane nel 2023, afferma MOH – Quds News Network