0 2 minuti 1 anno

Gerusalemme occupata (QNN)- Un minore palestinese è deceduto venerdì sera a causa delle gravi ferite riportate dagli spari israeliani nel quartiere di Silwan, a sud della città occupata di Gerusalemme.

Il ministero della Sanità palestinese ha confermato che il sedicenne Wadee’ Abu Rumouz è stato gravemente colpito al petto da un soldato israeliano durante gli scontri a Silwan mercoledì.

Il ragazzo è deceduto venerdì sera per le gravi ferite riportate.

Secondo la Società dei Prigionieri Palestinesi (PPS), le forze israeliane hanno arrestato Wadee’ e lo hanno portato in un ospedale dove è stato incatenato al suo letto e tenuto sotto stretta sorveglianza nonostante il suo grave infortunio.

Alla sua famiglia è stato impedito di vederlo mentre era in ospedale e le forze israeliane li hanno picchiati quando hanno cercato di vedere il figlio.

Il corpo di Wadee rimane in custodia israeliana.

Più di 231 palestinesi sono stati uccisi da “Israele” nel 2022, con la stragrande maggioranza (173) uccisi in Cisgiordania. Quest’anno sembra inaugurare una tendenza simile poiché le forze ei coloni israeliani hanno già ucciso 32 palestinesi.

Sorgente: Ragazzo palestinese muore per le ferite riportate dagli spari israeliani a Gerusalemme – Quds News Network