0 2 minuti 1 anno

Il Dipartimento di Stato USA, con le sue parole sulla Crimea, sta spingendo le autorità ucraine a commettere atti terroristici in Russia, ha dichiarato l’ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov.Alla richiesta di commentare le dichiarazioni del portavoce del Dipartimento di Stato nordamericano, Ned Price, sull’effettiva possibilità delle forze armate ucraine di colpire la penisola di Crimea utilizzando armi statunitensi, il diplomatico russo ha dichiarato: “Notiamo che la retorica dei funzionari statunitensi sta diventando sempre più militante. Il Dipartimento di Stato, con le sue dichiarazioni distaccate dalla realtà, secondo cui ‘la Crimea è Ucraina’ e le Forze armate ucraine possono usare le armi USA per proteggere il loro territorio, di fatto spinge (l’Ucraina) a commettere atti terroristici in Russia”.”Sentendo tali osservazioni da Washington, i criminali di Kiev si sentiranno ancora una volta completamente autorizzati. I rischi di un’escalation del conflitto non potranno che intensificarsi”, ha dichiarato Antonov, citato dal servizio stampa dell’ambasciata, secondo quanto riportato dall’agenzia TASS.

Sorgente: Antonov: “Washington spinge l’Ucraina a commettere attacchi terroristici in Russia” – Crisi in Ucraina – L’Antidiplomatico


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.