0 15 minuti 1 anno

Lo scorso 14 dicembre, la deputata Susanne Heart è intervenuta nel Consiglio della Contea norvegese di Rogaland con un durissimo discorso dal titolo: “Sicurezza vaccino covid. Il Parlamento norvegese deve avviare un dibattito”.

Di seguito la traduzione dell’intervento integrale, tratto dal video pubblicato dalla deputata sul suo canale YouTube:

“Spettabile Consiglio della Contea,
Insieme abbiamo attraversato quasi 3 anni di pandemia. Abbiamo dovuto provare tante emozioni forti. Oggi vorrei porgere le mie condoglianze a tutti coloro che sono stati danneggiati o hanno perso qualcuno, sia per malattia covid che per vaccinazione covid. La mia interpellanza al consiglio di contea oggi riguarda la sicurezza dei vaccini e il motivo per cui ritengo che il parlamento norvegese debba ora assumersi una responsabilità molto maggiore per la sicurezza della nostra popolazione.

Ho ricevuto diverse storie da persone che sono state danneggiate dal vaccino. Molti non osano comunicare le loro sofferenze. Si vergognano. È molto doloroso leggerle tutte. Persone che credevano che il vaccino fosse sicuro come dicevano le autorità.

Un esempio è Lone di Sokndal, che all’età di 29 anni ha avuto la vita distrutta. È passata dall’essere una ragazza con attività sportive all’aperto e sana all’essere magra, debole e così fragile che deve combattere ogni giorno. Il 15 ottobre 2021 le è stata somministrata la seconda dose, Moderna, e la sua vita è stata completamente sconvolta. Da allora, non è più stata in grado di lavorare come operatrice sanitaria. È iniziato la notte dopo il vaccino con vomito e diarrea gravi che alla fine hanno portato a disidratazione, carenze nutrizionali e perdita di peso importante. Lone è stata ricoverata più volte in ospedale per ricevere cure per questo e ha dovuto ricorrere a bevande nutrizionali per cercare di mantenere un certo peso. Ha anche sviluppato allergie acute e shock allergico.

Inger-Marie di Tysvær ha ricevuto la sua seconda dose, Pfizer, il 29 luglio dello scorso anno. Ha sofferto di mal di testa, vertigini, perdita di memoria, difficoltà di concentrazione, sensazione di febbre, annebbiamento cerebrale, tremori interni, stordimento, aumento della frequenza cardiaca, formicolio alla pelle, debolezza e dolori muscolari. Per tutto l’autunno del 2021, è stata per lo più costretta a letto. Ha avuto difficoltà a tenere la testa alta e le sue gambe l’hanno abbandonata. Dice: “Essendo in congedo per malattia da un anno ormai, il mio “lavoro” è stato aiutare me stessa e la mia salute, è il lavoro più pesante che abbia mai avuto”. Nessuno può dirle nulla sulla sua prognosi futura. È dura. Ha abbandonato lo studio Covax perché c’erano così tante persone che stavano peggio di lei.
Veronica, 31 anni di Drammen, ha notato dei cambiamenti nelle mestruazioni dopo la prima dose. Dopo la seconda dose la situazione è peggiorata e dopo la terza dose il corpo è impazzito, dice. Da settembre 2021, ormai da 15 mesi, Veronica sanguina ogni giorno. Sanguinamento pesante e doloroso. È passata da 5 assorbenti al giorno a 22. Tutti i giorni durante tutto l’anno. Dice che ha dolore e a volte fa così male che vomita. Oltre all’emorragia, che difficilmente si può più chiamare mestruazione, ha sviluppato gravi reazioni cutanee allergiche.
Poi abbiamo quelli che hanno avuto coaguli di sangue nel cervello, nei polmoni e in molti altri punti del corpo.

Questo era solo un campione casuale di persone che mi hanno contattato dopo danni da vaccino e non rappresentano in alcun modo i casi più gravi. Ci sono ben oltre 60.000 altre persone in Norvegia che hanno le loro storie da raccontare sui danni da vaccino. Ci sono molte storie strazianti di persone precedentemente sane che in buona fede hanno partecipato a uno sforzo nazionale presumibilmente “sicuro ed efficace”. Sono stati ingannati, perché i vaccini covid non erano né sicuri né efficaci.
Alla gente è stato detto che i vaccini avrebbero dovuto prevenire l’infezione. Non l’hanno fatto. Alla gente è stato detto che i vaccini avrebbero prevenuto malattie e morte. Non l’hanno fatto. Ci ritroviamo con una serie di gravi effetti collaterali. Allo stesso tempo, ci sono segnalazioni di mortalità in eccesso elevata e inspiegabile in tutta Europa, anche in Norvegia dopo l’inizio della vaccinazione.

3 mesi fa, uno dei cardiologi più eminenti e fidati della Gran Bretagna, un uomo di fama internazionale, il dottor Aseem Malhotra, ha pubblicato un documento sottoposto a revisione paritaria ed ha auspicato un divieto totale della vaccinazione covid per tutti. Perché i dati sono chiari e solidi che ci sono gravi danni e pochi benefici. Descrive il lancio del vaccino Pfizer come forse il più grande disastro nella ricerca medica, la distruzione della salute pubblica, la diminuzione della fiducia nei servizi sanitari pubblici e un attacco alla democrazia a cui non abbiamo mai assistito nella nostra vita. In questi tre mesi, non c’è stata una sola contro-prova nella letteratura scientifica alle scoperte del dottor Malhotra, anche se l’articolo è stato ampiamente diffuso e ha raggiunto le cronache internazionali. Una delle barriere psicologiche più importanti al fatto che i risultati non siano nell’agenda politica e nei principali canali mediatici è descritta come cecità volontaria. Noi umani lo facciamo per sentirci al sicuro, ridurre l’ansia, evitare conflitti o per difendere la posizione o la reputazione.

Non lasciate che questo fermi noi che siamo eletti a nome del popolo.

I vaccini tradizionali forniscono al corpo batteri e virus indeboliti o non viventi in modo che il corpo possa formare anticorpi. Questi vaccini non cambiano il modo in cui funziona il meccanismo del corpo.

Non bisogna essere uno scienziato per avere un profondo rispetto per la meravigliosa creazione che è il corpo. Così tanti sistemi inimmaginabili che lavorano insieme in perfetta armonia, possiamo solo sognare di comprenderne il funzionamento.
Il corpo umano è stato sviluppato nel corso di milioni di anni e le nostre cellule umane sono progettate per essere fabbriche di proteine per le proteine umane. Ciò avviene attraverso le istruzioni dell’mRNA del corpo, che è la ricetta di cui il DNA ha bisogno per sapere quale proteina debba produrre la cellula.

I vaccini mRNA e DNA sono una nuova tecnologia in medicina. Si basa sull’iniezione nel corpo di un mRNA sintetico non umano, con una sequenza di codici digitali. Affinché le nostre cellule non respingano l’mRNA estraneo, deve essere mimetizzato in una piccola perla grassa chiamata nanolipide. Questa perla grassa è accettata dal sistema di difesa della cellula e l’mRNA si trova all’interno delle nostre cellule. Da lì, l’mRNA informa quale proteina la cellula dovrebbe produrre. In questo caso la proteina spike. Le nostre cellule umane sono così indotte a diventare fabbriche di proteine per proteine non umane.

Ora gli studi dimostrano che la proteina spike si trova in gran parte del corpo dopo la vaccinazione, anche se è stato dichiarato che sarebbe rimasta nel braccio nel sito di iniezione.
Per quanto tempo e a quali cellule del corpo che iniziano a produrre la proteina spike, nessuno sembra essere in grado di rispondere. Né quanto danno fa al corpo. Perché non è mai stato testato prima sugli esseri umani. Siamo in un grande esperimento.

La tecnologia dell’mRNA è promossa come il principale cambiamento di paradigma in medicina. La medicina diventerà digitale. Si è aperto un grande mercato. Ci sono grandi aspettative di guadagni non solo per l’industria farmaceutica, ma anche per i giganti della tecnologia quando i codici digitali entreranno a far parte della vita di tutti i giorni e le persone ne avranno bisogno per partecipare alla società. Quindi si può offrire lo stesso vaccino ma con una diversa codifica dell’mRNA. I prodotti possono essere somministrati anche in compresse e spray.

Ma come reagisce un corpo umano creato nel corso di milioni di anni con il suo delicato sistema quando un cavallo di Troia invade improvvisamente il nucleo cellulare e annulla la produzione di proteine della cellula stessa? Qualcuno ci ha pensato? Potrebbe essere che il delicato sistema del corpo sia sbilanciato e causi vari problemi.

Accettiamo la digitalizzazione della medicina senza un dibattito etico? Le persone sanno davvero in cosa sono state coinvolte?
La tecnologia basata sui geni avrebbe dovuto essere considerata come il prodotto di terapia genica che è e approvata di conseguenza e non come un vaccino.

Va bene che gli stessi produttori di vaccini conducano gli studi? Dovremmo lasciare la volpe a guardare le oche? Il nostro sistema è progettato per il profitto invece che per la salute? Le aziende farmaceutiche mettono al primo posto gli interessi dei loro azionisti e, naturalmente, questo significa profitto. E ultimamente lo hanno avuto a palate.

L’elenco degli effetti collaterali di Pfizer sono le stesse diagnosi che vediamo crescere rapidamente nella popolazione a livello globale. Ma finché i medici pensano che i vaccini siano innocui e come altri vaccini più tradizionali, non fanno alcun collegamento e successivamente non segnalano i danni.

Un tribunale degli Stati Uniti ha ordinato a Pfizer di rilasciare gli studi segreti che non sono stati pubblicati. Questi dimostrano che Pfizer sapeva quanto fossero pericolosi i vaccini, ma lo teneva segreto.

In un’audizione al Parlamento europeo, Janine Small di Pfizer ammette di non sapere se il vaccino fosse stato testato per impedire la trasmissione quando è iniziata la campagna vaccinale. Tuttavia, questo argomento è stato utilizzato da quasi tutti i governi del mondo per convincere la popolazione a prendere il vaccino. Kathrin Jansen, responsabile della ricerca e dello sviluppo di Pfizer, ha appena dichiarato: “Abbiamo pilotato l’aereo mentre lo stavamo costruendo”.

Potrebbe sembrare che le autorità di tutto il mondo siano state ingannate nel processo di immissione sul mercato di questi vaccini.

Coloro che rimangono con il profitto sono i produttori di vaccini.

Ora abbiamo dati reali con cui lavorare. Devono essere collegati in modo da vedere un quadro più ampio. Questo è ciò che ha fatto il dottor Aseem Malhotra nel suo articolo che mostra quanto siano più pericolosi i vaccini a mRNA rispetto ai vaccini tradizionali. Ha inoltre prestato particolare attenzione alla disinformazione medica da parte delle compagnie farmaceutiche. Ha presentato le sue scoperte ai rappresentanti del parlamento britannico, che ha portato a un dibattito politico, e ha accettato di fare lo stesso per i rappresentanti del parlamento norvegese.

È facile credere che tutti gli scienziati siano d’accordo quando coloro che non sono d’accordo vengono messi a tacere nel dibattito pubblico. Migliaia di medici e ricercatori in tutto il mondo erano preoccupati per la strategia del vaccino sperimentale. Sono stati rapidamente screditati, rimossi o ostracizzati dalle piattaforme social e dai media mainstream. Ciò è ora evidente attraverso la pubblicazione dei processi interni di Twitter dopo che Elon Musk ha dato accesso a tutte le informazioni a giornalisti indipendenti.

In cosa eravamo realmente coinvolti?

Era sorta una nuova religione. E ha guadagnato un sostegno globale a velocità record. Questo sulla scia di una paura della morte che si è insediata nelle persone di tutto il mondo. La nuova religione avrebbe salvato le persone da questa paura. Avrebbe dato alle persone un pass gratuito in modo che non debbano provare il dolore. Completamente sicuro ed efficace al 95% era la promessa. I media coordinati a livello globale, insieme alle autorità in combutta con i globalisti, hanno assicurato che la nuova religione fosse predicata in modo completo e ripetuto. E poiché la nostra percezione del mondo è in gran parte modellata da ciò che i media ci servono, le persone sono state convertite, gruppo per gruppo, se non del tutto volontariamente, quindi con corruzione, coercizione, bullismo o persino minacce di perdere sia il lavoro, il reddito e il diritto alla salute, assistenza in caso di malattia. Non avrai altri dèi all’infuori di me, diceva. Se no, sei impuro. Sarai ostracizzato. Sei pericoloso. Tu sei il male. Dovresti essere rinchiuso. Non dovresti nemmeno essere autorizzato a muoverti nella società con il resto di noi. Guarda, ecco uno di “loro”, diceva la gente. È un dovere civico, ha detto il presidente del Consiglio. Sono emarginati pericolosi, ha detto il ministro per l’inclusione. Ma ovviamente era completamente “volontario”.

Viviamo in un tempo molto strano.

Congratulazioni a tutti coloro che sono riusciti a resistere a questa forte pressione. Che sono riusciti a praticare il proprio libero arbitrio – contro ogni previsione. So che è stato difficile stare da soli. Perdere famiglia e amici. E abbiamo dovuto assistere anche ad interventi di medici che sui giornali consigliavano alle persone di non invitare i familiari non vaccinati alla festa di Natale.

Quello che è successo è stato un massiccio assalto senza precedenti alla cosa più privata che abbiamo: il nostro stesso corpo.

Per il resto di voi che forse non avete visto tutto allo stesso modo, non è mai troppo tardi per guardare le cose con occhi nuovi. Almeno con apertura e curiosità. Per creare una buona società per il futuro, in cui ci prendiamo cura gli uni degli altri come esseri umani buoni, dobbiamo costruire ponti di comprensione e cura.

La vaccinazione contro il covid provoca molti più danni di quanto aiuti e deve essere interrotta immediatamente. Non abbiamo il tempo di aspettare ulteriori indagini e segnalazioni, che richiederanno tempo.

È il parlamento norvegese, in quanto massimo organo democratico del popolo, che ha la responsabilità di verificare che le nostre autorità stiano svolgendo adeguatamente il loro lavoro. È tempo di coinvolgere il comitato di controllo.

Suggerisco che la contea di Rogaland invii una richiesta al parlamento norvegese per avviare un dibattito aperto sulla sicurezza del vaccino covid-19, con una revisione completa dei dati indipendenti basati su prove, al fine di poter prendere ulteriori decisioni responsabili a nome della popolazione.

Spero che il consiglio provinciale possa sostenere questa richiesta.

Grazie“.

Sorgente: L’intervento integrale della deputata: “I cittadini mi scrivono di danni gravissimi. Oltre 60.000 casi. Il Governo si assuma la responsabilità” – eVenti Avversi