0 3 minuti 1 anno

Il ministro degli Affari interni e quello della Difesa – Bratislav Gašić e Miloš Vučićević – hanno ordinato la piena prontezza al combattimento di tutte le unità del ministero degli affari interni e dell’esercito serbo, su ordine del presidente della Serbia, Aleksandar Vučić. ll capo di stato maggiore dell’esercito serbo, Milan Mojsilovic, inoltre, pochi giorni fa si è recato urgentemente a Raska, al confine col Kosovo, con l’obiettivo di dispiegare le truppe. «Secondo l’ordine del presidente della Repubblica e del comandante in capo dell’esercito e delle forze armate della Serbia, Aleksandar Vučić, ho ordinato la piena prontezza al combattimento di tutte le unità del MUP, della gendarmeria, della SAJ e della polizia Brigata, non appena saranno poste sotto il comando del Capo di Stato Maggiore Generale e occuperanno le posizioni previste dal piano operativo», ha dichiarato Gašić in una nota.L’ordine arriva in seguito all’escalation di tensione che si sta verificando ormai da settimane tra i kosovari di etnia serba e le istituzioni di Pristina ed era già stato preannunciato settimane fa quando all’arresto di un ex agente serbo della polizia kosovara, gli abitanti della parte nord della città di Mitrovica – a maggioranza serba – avevano reagito innalzando barricate e facendo blocchi stradali. Le autorità di Belgrado ritengono legittimo l’intervento dell’esercito in difesa dei cittadini serbi residenti in Kosovo, specialmente dopo la decisione di Pristina di inviare contingenti di forze speciali della polizia nazionale nella parte nord della città di Mitrovica. Inoltre, l’iniziativa di impiegare l’esercito è legittimata dalla risoluzione 1244 delle Nazioni Unite del 1999, secondo la quale Belgrado può dispiegare truppe nella provincia kosovara per un massimo di 1.000 uomini con funzione di protezione dei siti religiosi cristiani ortodossi, dei valichi di frontiera e della popolazione serba a condizione che il contingente Kfor della Nato conceda la sua approvazione.

Sorgente: Alta tensione in Kosovo: la Serbia mette le truppe in stato di massima allerta – L’INDIPENDENTE