Unione Sindacale di Base: Liguria, salvare i servizi educativi scolastici stabilizzando il lavoro

Unione Sindacale di Base: Liguria, salvare i servizi educativi scolastici stabilizzando il lavoro

21 Febbraio 2022 0 Di ken sharo

Liguria, salvare i servizi educativi scolastici stabilizzando il lavoroGenova, 21/02/2022 14:42L’assistenza scolastica per gli alunni tutelati dalla legge 104, pur impiegando lavoratori titolati a norma di legge, viene erogata in situazioni sempre più emergenziali e con sempre minori tutele nei confronti dei lavoratori delle cooperative, partendo da gare d’appalto al ribasso e capitolati che sotto inquadrano il personale educativo.I lavoratori dei servizi educativi scolastici sono lavoratori impiegati in servizi essenziali, svolgono un lavoro delicato e sono esposti sotto il profilo della sicurezza personale e della salute. Nonostante questo, gli educatori socio-pedagogici, “OSE”, operano da sempre in condizioni di lavoro povero e a cottimo, viene loro negata continuità salariale e ogni forma di tutela professionale e di sostegno al reddito.Questa politica fallimentare dà vita ad un continuo turnover di operatori che appena possibile scappano alla ricerca di un reddito dignitoso per poter sopravvivere, scappano dall’umiliazione quotidiana di essere pagati miseramente, si licenziano dalle cooperative per riversare invece sulle MAD o sulle liste del personale ATA di terza fascia, uscendo dall’indigenza ma anche dal terzo settore. Si interrompe così drammaticamente il diritto alla continuità educativa per i ragazzi assistiti, si perdono professionalità, si interrompono le reti di collaborazione tra famiglie, scuole e centri riabilitativi.Bambini e adolescenti di fatto sono sempre più soli e la qualità dei servizi educativi si abbassa, aumentando le diseguaglianze in modo trasversale con pesanti ricadute sociali sulle famiglie e sulla scuola.Gli educatori pertanto chiedono un tavolo di confronto al Comune di Genova, a Città Metropolitana di Genova, alla Regione Liguria e all’Ufficio Scolastico Regionale al fine di:- stabilizzare i lavoratori impegnati nell’educativa scolastica; garantendo pari condizioni di lavoro e di dignità salariale secondo quanto prevede il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al Personale del Comparto Scuola che delinea il profilo professionale e le funzioni del PERSONALE EDUCATIVO (ART. 127, 128, 129,130,131,132, 133);- adeguare la figura professionale e il salario a quello del personale educativo scolastico con il lordo spettante proporzionato a ogni scatto di anzianità del lavoratore.USB Educatori Servizi ScolasticiUSB ScuolaUSB Sanità

Sorgente: Unione Sindacale di Base: Liguria, salvare i servizi educativi scolastici stabilizzando il lavoro