Dopo la morte di Lorenzo Parelli vogliamo garanzie per i nostri studenti. La lettera di cento docenti

Dopo la morte di Lorenzo Parelli vogliamo garanzie per i nostri studenti. La lettera di cento docenti

8 Febbraio 2022 0 Di Luna Rossa

E cosa ne sarà di Charlie
che cadde mentre lavorava
e dal ponte volò, volò sulla strada?

Sconvolti e frastornati apprendiamo della morte di Lorenzo Parelli, 18 anni, travolto da una putrella durante il suo ultimo giorno di stage presso lo stabilimento di carpenteria meccanica di Lauzacco.

In qualità di personale scolastico esprimiamo anzitutto il nostro cordoglio alla famiglia, agli amici, ai compagni di scuola e ai colleghi dell’Istituto Salesiano Bearzi di Udine. Lorenzo è uno di noi: è nostro figlio, nostro fratello, nostro studente. Lorenzo è stato tradito dal mondo degli adulti, perché è stato ucciso, non è semplicemente morto di lavoro. Crediamo fermamente che la nostra reazione non possa tuttavia limitarsi ai sentimenti di incredulità, indignazione e profondo dolore che in qualità di educatori avvertiamo in modo particolarmente vibrante. È necessario che alle lacrime seguano decisioni e alle parole le azioni.

Sorgente: Dopo la morte di Lorenzo Parelli vogliamo garanzie per i nostri studenti. La lettera di cento docenti – Il Fatto Quotidiano