Torino, la polizia stradale resta a piedi: “Batterie difettose nelle nuove auto, costretti a girare con i cavi” 

Torino, la polizia stradale resta a piedi: “Batterie difettose nelle nuove auto, costretti a girare con i cavi” 

19 Gennaio 2022 0 Di Luna Rossa

Il sindacato Siulp scrive ai vertici romani e al questore: “Se si spegne il motore spesso le vetture non ripartono più”. A causare il problema potrebbe essere l’etilometro

di Carlotta Rocci

Le auto della polizia stradale di Torino restano in panne. Colpa di un difetto delle batterie che, però, sta mettendo non poco in difficoltà gli agenti. Lo denuncia il sindacato di Polizia Siulp che ha inviato una lettera al direttore centrale della polizia stradale a Roma e al questore di Torino per sollevare il problema.

I modelli nel mirino sono due, Volkswagen Passat e Skoda Octavia. “Se si spegne il motore, spesso e volentieri non ripartono più perché la batteria si scarica”, spiega Eugenio Bravo, segretario provinciale Siulp. Gli agenti girano con i cavi in macchina “e se succedono chiedono aiuto a qualche utente in transito  – spiega ancora Bravo – Ma succede anche  che ogni tanto i conducenti dei carroattrezzi si rifiutino di prendere a bordo gli operatori di polizia perché essendo armati, sostengono, costituiscono un potenziale pericolo per l’incolumità del conducente”.

Il problema dura da tempo ma i tecnici non hanno ancora trovato una soluzione al problema. “Qualcuno dice sia colpa dell’etilometro che le pattuglie lasciano acceso per tutto il servizio e che scaricherebbe la batteria – prosegue Bravo – ma l’etilometro deve essere pronto all’uso e per attivarlo servono 20 o 30 minuti”.

Se l’auto della polizia lascia il motore acceso o è in marcia non ci sono problemi, ma appena l’auto si ferma, poi non riesce a ripartire. “È già grave in caso di intervento urgente, ma lo è ancora di più se una pattuglia dovesse allontanarsi in fretta in caso di pericolo”, scrive il Siulp ai vertici della direzione romana e della questura di Torino. Per ora, nemmeno i test eseguiti sulle batterie risultate difettose dei due modelli in uso alla sezione torinese della stradale, hanno risolto il mistero del difetto che lascia a piedi i poliziotti.

Sorgente: Torino, la polizia stradale resta a piedi: “Batterie difettose nelle nuove auto, costretti a girare con i cavi” – la Repubblica