Myanmar: distruzione delle libertà, condannata Aung San Suu Kyi

Myanmar: distruzione delle libertà, condannata Aung San Suu Kyi

6 Dicembre 2021 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Aung San Suu Kyi, la leader di fatto del governo deposto il 1° febbraio 2021 da un colpo di stato militare e arrestata nella stessa data, è stata condannata a quattro anni di carcere per “incitamento contro le forze armate” e “violazione della Legge sui disastri naturali” (le norme anti-Covid).

Aung San Suu Kyi è sotto accusa per altri 11 reati, tra cui quelli relativi alla Legge sulle comunicazioni e alla Legge sull’import-export per aver posseduto in casa apparecchi walkie-talkie. È anche accusata di violazione della Legge anticorruzione e di quella sui segreti di stato.

“Questa dura condanna a seguito di accuse fabbricate è l’ultimo esempio di quanto le forze armate di Myanmar siano determinate a eliminare ogni forma di opposizione e a distruggere le libertà. Questa sentenza farsesca si inserisce nel disegno repressivo della giunta al potere, che ha visto oltre 1300 persone uccise e più di 10.000 arresti da febbraio”, ha dichiarato Ming Yu Hah, vicedirettore delle campagne sull’Asia di Amnesty International.

Sorgente: Myanmar: distruzione delle libertà, condannata Aung San Suu Kyi – Amnesty International Italia

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot