Manovra 2022: esoneri pedaggi, assunzioni di vigili. Nella legge di Bilancio 200 milioni di micro-misure

Manovra 2022: esoneri pedaggi, assunzioni di vigili. Nella legge di Bilancio 200 milioni di micro-misure

23 Dicembre 2021 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

di Claudia Voltattorni

Qualcuno parla di «mance» e «mancette». A guardare quei 7mila euro stanziati per l’esonero dal pedaggio autostradale di vigili del fuoco, forestale e protezione civile della Val d’Aosta o agli 82mila euro per assumere due amministrativi al Comune di Verduno (Cuneo) si è tentati di dargli ragione. Ma i circa 200 milioni a disposizione dei partiti che durante la discussione degli emendamenti alla manovra economicadovevano decidere a chi, come, quanto e per cosa destinarli, nella maggior parte dei casi serviranno per intervenire in numerosi settori e campi che, soprattutto a causa della pandemia, rischiano di restare nell’ombra o essere dimenticati.

Quindi ecco norme specifiche che riguardano alcune categorie di lavoratori o quelle per alcuni eventi culturali e sportivi, ma anche legate a problematiche peggiorate proprio a causa della pandemia, come i disagi psichici e alimentari. A queste si affiancano anche micro-interventi a pioggia strettamente legati al territorio che spesso però rischiano di disperdere le risorse in tanti rivoli e si riducono a misure spot e troppo locali con il rischio di venire per questo poi bocciate dalla Ragioneria dello Stato. In realtà, accade ogni anno. Ad ogni legge di Bilancio insieme agli interventi più sostanziosi per l’anno successivo, si accompagnano a pioggia tante mini-norme volute dai partiti per rispondere alle numerosissime richieste arrivate da enti locali, associazioni, fondazioni, categorie di lavoratori.

 

Lavoro
Lo sgravio contributivo al 100% per i contratti di apprendistato di primo livello per giovani sotto i 25 anni a favore delle micro imprese è una misura che per il 2022 vale circa 1,2 milioni di euro (2,9 milioni per il 2023), ma «può avere effetti molto importanti anche a lungo termine – spiega Daniele Manca (Pd), uno dei relatori al Senato della legge di Bilancio e uno dei padri della proposta poi arrivata nel testo in Aula -: rimette al centro l’apprendistato e i giovani per i quali il primo impatto con il mondo del lavoro oggi è quasi sempre negativo, è un tentativo di costruire per loro un rapporto migliore con il mondo del lavoro». Per il lavoro c’è anche l’ok al part time ciclico verticale con un fondo da 30 milioni per il 2022 (e altrettanti per il 2023) voluto dal Movimento Cinque Stelle per quei lavoratori che in ragione del loro contratto non lavorano in alcuni periodi dell’anno, come gli addetti alle mense scolastiche. «Finalmente un atto di giustizia per dei lavoratori che da tempo aspettavano un supporto», dice Gianmauro Dell’Olio, capogruppo M5S al Senato.

Approvato anche l’emendamento di Fratelli d’Italia sulla sospensione della decorrenza dei termini per adempimenti tributari a carico del professionista in caso di sua malattia. Una norma richiesta da tempo da tutte le associazioni del settore. È firmato M5S anche l’emendamento che aumenta di altri 50 milioni (arrivando a 70) l’indennità per i lavoratori dello spettacolo a decorrere dal 2023, come i 5 milioni per il rientro in Italia dei ricercatori e i 9 milioni di «indennità di sede disagiata» per i docenti che lavorano nelle piccole isole: «Vogliamo tutelare il diritto all’istruzione in quei territori che rischiano di vedere chiudere gli istituti scolastici», spiegano i Cinque Stelle. Ok anche al Fondo per promuovere le eccellenze enogastronomiche italiane nel mondo con incentivi per le assunzioni di giovani nel settore e investimenti in macchinari e strutture. Ci sono poi quasi 13 milioni di sostegni per la filiera apistica, quella della frutta a guscio e le altre filiere minori.

Disagi e malattie
Nel periodo della pandemia sono aumentati disagi psichici, malattie e disturbi alimentari. Ecco dunque 25 milioni di euro (per il biennio 2022-2023) destinati alla creazione del Fondo per il contrasto dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione che entreranno a far parte dei Livelli essenziali di assistenza (Lea). Altri 5 milioni vengono destinati ad un nuovo fondo per lo studio, la diagnosi e la cura della fibromialgia (M5S), e viene creato un altro fondo per i test genomici per i pazienti oncologici. Anche per il 2022 viene rifinanziato con 27 milioni di euro il fondo per la cura dell’autismo (Lega) e il fondo per la non autosufficienza avrà 15 milioni in più.

Cultura
Anche in questa manovra economica non mancheranno risorse destinate ad eventi culturali, sportivi e anniversari storici. Ci sono ad esempio il Giro d’Italia Under 23 e 20 milioni di euro per il rifacimento della pista da bob di Cortina «simbolo – dicono i senatori veneti della Lega – dei prossimi Giochi olimpici del 2026. Sono del Pd gli emendamenti che assegnano 9 milioni e mezzo di euro per celebrare il centenario della morte di Giacomo Puccini. Altri 400mila sono per il centenario della morte di Giacomo Matteotti e altrettanti per il centenario della nascita di Pierpaolo Pasolini. Un milione di euro servirà per celebrare il pittore Pietro Vannucci detto il Perugino, mentre un altro milione andrà alla creazione del Museo nazionale dell’astrattismo storico e del razionalismo architettonico di Como. Sempre in zona, ad Erba, 400mila euro saranno utilizzati per il ripristino e la valorizzazione del patrimonio edilizio di Villa Candiani e altri 400mila per la realizzazione del Museo interattivo della scenografia.

Sorgente: Manovra 2022: esoneri pedaggi, assunzioni di vigili. Nella legge di Bilancio 200 milioni di micro-misure- Corriere.it

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot