Pericardite acuta dopo il vaccino Pfizer: l’odissea in ospedale e le assurde dimissioni dal pronto soccorso

Pericardite acuta dopo il vaccino Pfizer: l’odissea in ospedale e le assurde dimissioni dal pronto soccorso

26 Agosto 2021 0 Di marco zinno
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

 

Una storia di malasanità che riguarda un ospedale di Lucca e una paziente che aveva appena ricevuto il vaccino Pfizer contro il Covid. A raccontare l’agghiacciante susseguirsi degli eventi è la stessa donna tramite le colonne di luccaindiretta.it: “Dopo due accessi in pronto soccorso, ore e ore di esami, visite di medici di turno e pneumologi, telefonate tra di loro per avere un consulto perché non ci capivano nulla e ore di stallo in barella mi sono sentita dire alla prima dimissione ‘Signora lei ha la ansia si prenda un ansiolitico’. Al secondo accesso ‘Noi non sappiamo quali esami farle ancora, non sappiamo cosa abbia, se resta valuteremo piano piano il da farsi, se non si fida di noi può andare in un altra struttura’. Ho firmato e me ne sono andata dopo aver parlato con i medici di turno i quali, non sapendo più cosa fare, mi avrebbero fatto una scintigrafia polmonare anche se avevo fatto un angiotac con contrasto risultata negativa”.

Sorgente: Pericardite acuta dopo il vaccino Pfizer: l’odissea in ospedale e le assurde dimissioni dal pronto soccorso

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot