0 3 minuti 3 anni

Il governo israeliano approva misure più severe, comprese le limitazioni alle persone che si riuniscono al chiuso, limitando l’ingresso ai luoghi ai titolari di “pass verde”.

Israele ha iniziato a somministrare la terza dose di vaccino a individui immunodepressi e cittadini di età superiore ai 60 anni [File: Amir Levy/Getty]
Israele ha iniziato a somministrare la terza dose di vaccino a individui immunodepressi e cittadini di età superiore ai 60 anni [File: Amir Levy/Getty]

Il governo israeliano mercoledì ha avanzato una serie di nuove restrizioni sul coronavirus, tra cui l’ampia implementazione di un passaporto digitale per i vaccini e restrizioni più severe sui raduni di massa, mentre il paese lotta con nuove infezioni alle stelle.

Il paese che sembrava essersi lasciato alle spalle la pandemia di coronavirus alcuni mesi fa, dopo una campagna vaccinale leader a livello mondiale, sta ora reimponendo i regolamenti nel tentativo di reprimere le infezioni.

Il governo ha approvato le misure più rigorose, comprese le limitazioni alle persone che si riuniscono al chiuso e la limitazione dell’ingresso a locali e ristoranti ai titolari di “pass verde”, poiché nuovi casi della variante altamente infettiva Delta del coronavirus aumentano nonostante la diffusa vaccinazione contro COVID-19 .

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha affermato che il governo “darà una spinta” al sistema sanitario del paese mentre i nuovi casi di coronavirus continuano a salire vertiginosamente.

Ha detto che Israele deve prepararsi a una situazione di ricoveri di massa e sta stanziando 2,5 miliardi di shekel (774 milioni di dollari) per aiutare ad aumentare la capacità degli ospedali a livello nazionale.

Nonostante la sua campagna di vaccinazioni, nelle ultime settimane Israele ha visto aumentare i nuovi casi di coronavirus. Il ministero della Salute ha registrato mercoledì 5.755 nuovi casi, il dato giornaliero più alto da febbraio, e i casi gravi sono passati da 19 a metà giugno a 400.

Secondo i dati del ministero della Salute, almeno 6.580 israeliani sono morti di coronavirus dall’inizio della pandemia.

Il governo aveva in gran parte revocato le restrizioni sul coronavirus entro maggio a seguito della sua campagna vaccinale, ma con l’aumento di nuove infezioni, ha ripristinato le limitazioni alle assemblee e ai mandati di mascherine indoor.

Oltre il 58% dei 9,3 milioni di cittadini del paese ha ricevuto due dosi del vaccino Pfizer-BioNTech. Israele si era assicurato una grande fornitura di vaccini Pfizer in cambio dello scambio di dati medici.

All’inizio di questo mese Israele ha iniziato a somministrare la terza dose di vaccino a individui immunodepressi e cittadini di età superiore ai 60 anni.

Sorgente: Israele inasprisce le restrizioni sul coronavirus con l’aumento di nuovi casi | Notizie sulla pandemia di coronavirus | Al Jazeera


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.