il manifesto del 20.07.2021 – il manifesto

il manifesto del 20.07.2021 – il manifesto

20 Luglio 2021 0 Di Luna Rossa

Un’inchiesta giornalistica internazionale ha rivelato il controllo sistematico via smartphone di ogni attività di giornalisti e oppositori da parte di alcuni Stati, grazie a Pegasus, uno spyware della israeliana Nso. Dal Marocco all’Ungheria, spiate almeno 50mila persone

Politica

La trasformazione no global

Angelo Mastrandrea

Il movimento dei movimenti non è tramontato; si è trasformato. Il Forum sociale mondiale si proponeva di creare un’alternativa dal basso al neoliberismo

Commenti

Avevamo ragione e facevamo paura

Vittorio Agnoletto

Indignados, Occupy Wall Street, Me Too, Fridays For Future, Black Lives Matter; ognuno di loro ha un filo rosso che conduce a Porto Alegre e a Genova

Italia

Avremo vent’anni per sempre

Roberto Ferrucci

Ci sarà per sempre un prima e un dopo Genova, nella Storia italiana e dentro a coloro che in quei giorni sono stati lì a manifestare, a testimoniare

Commenti

Voi siete la malattia, noi siamo la cura

Raffaella Bolini

Sono passati venti anni, e ogni generazione ha i suoi tempi, i suoi codici, le sue forme. Ma di una cosa Genova ancora parla: per essere all’altezza delle sfide dell’oggi, bisogna ritrovare la voglia, l’entusiasmo, la fatica di mettersi insieme

Italia

Da Manu Chao alla scuola Diaz

Roberto Pietrobon

Cronologia delle giornate di Genova, concerti, piazze tematiche, scontri e cariche indiscriminate della polizia. Fino ai pestaggi nella Diaz

Cultura

Un mosaico delicato e prezioso

Giuliano Santoro

«L’Agguato», con i contributi di Marco Grispigni e Anna Pizzo, per Manifestolibri. Si tratta della riedizione, ampliata, del libro bianco pubblicato nel 2002 grazie alla collaborazione del Genoa Social Forum con cinque testate della sinistra

Come rielaborare un fallimento

Guido Caldiron

«Genova, vent’anni dopo» il libro di Giovanni Mari edito da People. In quei giorni, da cronista e da genovese, l’autore ha respirato concretamente il fallimento delle istituzioni, della politica, ma anche di quelle piazze che ritiene siano cadute nella trappola che era stata tesa loro: anche se considerare gli errori di molti non significa dimenticare dove si è prodotta la ferita più terribile

Cultura

Genesi e eredità del «movimento dei movimenti»

Alessandro Santagata

«Zona rossa», un numero speciale di «Zapruder» dedicato a Genova 2001 realizzato insieme a Supporto Legale, che mira a decostruire alcune narrazioni, in primo luogo quella che si è articolata a partire dalla distinzione tra i «buoni» e i «cattivi», e intende riflettere sugli effetti del «paradigma vittimario»

Il racconto orale che parla al presente

Angelo Mastrandrea

«I fatti di Genova» di Gabriele Proglio, introduzione di Alessandro Portelli, pubblicato da Donzelli. Un testo che sviscera le motivazioni profonde che spinsero molti giovani a mettersi in marcia per il capoluogo ligure e a resistere nelle piazze nonostante la repressione. E serve inoltre a consolidare un racconto collettivo di quelle giornate

La memoria per procedere e non per rimpiangere

Giuliano Santoro

«Nessun rimorso» (Coconino). Accanto al lavoro di Supporto Legale a fianco degli arrestati per i fatti di Genova, trentasei disegnatori e fumettisti restituiscono l’intreccio di storie e sentimenti di quell’evento

Le quattro giornate di Napoli tra Seattle e il G8

Imma Barbarossa

«Da Seattle a Genova. Cronistoria della Rete No Global», curato da Daniele Maffione, con prefazione di Marco Bersani, per Derive Approdi. I fatti di Napoli e Genova, avvennero sotto due governi di diverso colore politico, ma furono molto simili prima, durante e dopo i pestaggi, anche con i depistaggi

Commenti

Venti di prime pagine

Tommaso Di Francesco

Dagli allarmi prima del vertice, fino ai giorni più tragici, per arrivare infine alle svolte giudiziare dopo le manifestazioni e le violenze di polizia

Nel villaggio olimpico i Giochi si fanno proibiti

Nicola Sellitti

Si allunga la lista di atleti che si sfila dall’evento, a tre giorni dalla cerimonia di apertura a porte chiuse. Alcuni sponsor ritirano gli spot temendo un contraccolpo al marchio

Un lavoro di ricucitura dei movimenti

Claudio Dionesalvi

Ancora qualche riflessione intorno al libro «Da Seattle a Genova», la cronistoria della Rete No Global, edito da DeriveApprodi

Il cammino delle parole

Alberto Giovanni Biuso

«Idioma. La cura del discorso» di Carlo Sini, edito da Jaca Book

I «cacciatori di plagi», custodi di un’ortodossia fuori tempo massimo

Marco Bascetta

Segugi letterari molto attivi in Germania. L’ultimo caso, le accuse a Annalena Baerbock, candidata dei Verdi alla Cancelleria di Berlino che avrebbe preso da altri testi parti del suo recente libro «Jetzt» (ora). «Un libro non si scrive mai da soli», la replica della diretta interessata. Del resto copiare è un modo concreto per aggredire la proprietà intellettuale e annullare la distanza tra lettore e autore dissipando l’aura arcaica che circonda quest’ultima figura

Sorgente: il manifesto del 20.07.2021 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •