il manifesto del 03.07.2021 – il manifesto

il manifesto del 03.07.2021 – il manifesto

3 Luglio 2021 0 Di Luna Rossa

Il nord del Canada in fiamme sotto l’ondata di calore estrema che ha causato già 500 vittime. Distrutti interi villaggi vicino Vancouver, migliaia le persone evacuate. Il Paese impreparato a gestire un’emergenza storica. È crisi climatica anche negli Usa e in Medio Oriente

Europa

Aumento contagi in Spagna e Portogallo

Marco Santopadre

I morti giovedì sono stati solo 8, e il tasso di occupazione dei reparti Covid e nelle Unità di Terapia Intensiva continua a scendere. Merito della vaccinazione che per ora oppone una barriera efficace almeno all’interno delle classi d’età medio-alte.

In Colombia, le donne al centro delle lotte per la democrazia

Claudia Fanti

Parla Clara Mazo López, della «Ruta pacífica de las mujeres», una rete femminista e pacifista attiva nel movimento in corso. «Portiamo sulle nostre spalle la responsabilità di garantire un sostegno emotivo e fisico a chi soffre a causa della povertà e della fame. E, contemporaneamente «denunciamo gli omicidi, le scomparse, gli abusi sessuali, la criminalizzazione della protesta che sono diventati una strategia per paralizzare e neutralizzare la rivolta sociale»

Evyatar, i coloni partono ma sanno che torneranno presto

Michele Giorgio

L’avamposto coloniale israeliano, sulla base di un accordo con il governo Bennett, non sarà smantellato. I palestinesi di Beita e Yamta non cessano le proteste, ieri decine di feriti dal fuoco dei soldati israeliani

Cultura

Le radici del pensiero costruito dalla lotta

Vittorio Morfino

«Il giovane Marx» di Giulio Marcon, pubblicato da Jaca Book. Un’antologia dei testi del «Moro» dal 1835 al 1848, dal liceo al capitolo «Borghesi e proletari» del Manifesto. Chi si fosse avvicinato per la prima volta alla sua figura attraverso il film di Raoul Peck del 2017 troverà qui una sorta di controcanto dell’immagine nella pagina scritta

Il senso di Eric J. Hobsbawm per il comunismo italiano

Marcello Anselmo

«Eric J. Hobsbawm tra marxismo britannico e comunismo italiano», della storica Anna Di Qual per le edizioni Ca’ Foscari. Il ritratto di uno studioso militante e capace di proporsi come elemento sfuggente a ogni rigidità accademica

Visioni

Si torna a respirare aria di festival

Luca Pakarov

Ferrara sotto le stelle, cinque serate sold out, per una manifestazione che cerca di riprendere il filo dopo i mesi di chiusura. Cartellone di tutto rispetto con: Io sono un cane, Rappresentante di Lista, Mecna, Venerus

Futuro e presente dell’audiovisivo a Matera

Redazione visioni

Sarà la città lucana ad ospitare dal 7 al 10 luglio la prima edizione dell’Audio-Visual Producers Summit, evento dell’industria audiovisiva italiana e internazionale organizzato dalla Lucana Film Commission

Commenti

L’interezza umana e l’attualità del suo aut-aut

Franco Toscani

Oggi v’è ancora un’attualità del messaggio di Rosa Luxemburg? Molte cose sono cambiate a più di un secolo dalla sua morte, la gravissima “crisi del marxismo” è da decenni sotto i nostri occhi; non si può più riproporre sic et simpliciter il suo marxismo, ma rimangono a nostro avviso esemplari la sua testimonianza etica e politica, la tensione alla giustizia, alla verità e alla pace, la passione bruciante per la vita

Senza freni lo strapotere delle piattaforme

Vincenzo Vita

Software sofisticatissimi, robot e lo tsumani dell’intelligenza artificiale hanno occupato l’ambiente cognitivo. Così come i media classici presero possesso dell’immaginario, così oggi l’universo digitale si è annesso mente, sensi, corpi

Osvaldo Soriano a via Tomacelli

Pasquale Coccia

Al Manifesto un redattore nella lista nera della dittatura argentina. Un libro del Collettivo Soriano celebra lo scrittore

Lo sguardo inquieto di Ivo Saglietti

Manuela De Leonardis

Incontro con il fotografo in occasione dell’uscita del suo libro. «Cominciai un progetto sul Cile di Pinochet , il colpo di stato aveva aperto ferite profonde»

«Emma» una rivista libertaria

Domenico Sabino

Una nuova voce in libreria: si ispira al nome dell’anarchica Emma Goldman come racconta la direttrice Carlotta Pedrazzini

Rock, lenti o pentastellati?

Enrico Caria

«Il doppiopetto è lento, i bluejeans sono rock; il cannone è lento, i fiori sono rock; il 26 è lento, il 27 è rock;

Dalla Russia con dissenso

Silvana Silvestri

La quantità di film sovietici non basta a cancellare il divieto a partecipare per il regista Serebrennikov

Sorgente: il manifesto del 03.07.2021 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •