Come Ben & Jerry’s ha risposto  alla strategia anti-BDS di Israele – Middle East Monitor

Come Ben & Jerry’s ha risposto  alla strategia anti-BDS di Israele – Middle East Monitor

28 Luglio 2021 0 Di marco zinno
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

La decisione di Ben & Jerry di sospendere le sue operazioni nella Cisgiordania palestinese occupata è un evento che si sta rivelando fondamentale per gli sforzi palestinesi, che in ultima analisi mirano a ritenere Israele responsabile della sua occupazione militare, dell’apartheid e dei crimini di guerra.

Rispondendo all’appello palestinese per il boicottaggio dell’apartheid in Israele, il gigante del gelato ha inferto un duro colpo ai tentativi israeliani di criminalizzare e, infine, porre fine alla campagna globale di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni ( BDS ).

Ciò che differenzia la decisione di Ben & Jerry di abbandonare il mercato in continua crescita degli insediamenti ebraici illegali in Cisgiordania dalle precedenti decisioni di altre società internazionali è il fatto che l’azienda di gelati ha chiarito che la sua mossa era motivata moralmente. In effetti, Ben & Jerry’s non ha cercato di mascherare o illudere in alcun modo la loro decisione. “Riteniamo che sia incoerente con i nostri valori che il gelato di Ben & Jerry venga venduto nei territori palestinesi occupati”, una dichiarazione della società con sede nel Vermont, letta il 19 luglio.

Presumibilmente, il governo israeliano si è infuriato per la decisione, soprattutto perché arriva dopo anni di una campagna globale ben finanziata, sponsorizzata dallo stato per screditare, demonizzare e del tutto fuorilegge il movimento BDS e qualsiasi iniziativa simile che mirasse a boicottare Israele.

Per anni, il governo israeliano ha visto il movimento di boicottaggio come una minaccia reale e tangibile. Alcuni funzionari israeliani sono arrivati ​​a percepire la “delegittimazione” risultante dalla campagna di boicottaggio come la principale minaccia affrontata da Israele in questo momento. Si sono tenute conferenze ben frequentate a Las Vegas , Bruxelles , Gerusalemme e altrove, centinaia di milioni di dollari raccolti, discorsi infuocati pronunciati, mentre politici e “filantropi” si sono messi in fila in molte occasioni, giurando la loro eterna fedeltà a Israele e accusando chiunque osi criticare lo “Stato ebraico” dell'”antisemitismo”.

Sorgente: Come Ben & Jerry’s ha esposto la strategia anti-BDS di Israele – Middle East Monitor

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot