Onu Human Rights, allarmata dalle recenti violenze durante le proteste a Cali | Notizie delle Nazioni Unite

Onu Human Rights, allarmata dalle recenti violenze durante le proteste a Cali | Notizie delle Nazioni Unite

5 Maggio 2021 0 Di marco zinno

L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani martedì ha espresso la sua profonda preoccupazione per le recenti azioni delle forze dell’ordine nella città colombiana di Cali che si sono concluse con diversi morti e feriti.

Nelle prime ore dal lunedì al martedì, la polizia ha aperto il fuoco sui manifestanti che protestavano contro il progetto di riforma fiscale promosso dal governo colombiano.

La portavoce dell’agenzia, Marta Hurtado, ha spiegato oggi ai media ginevrini che l’Ufficio in Colombia sta cercando di verificare il numero esatto di morti e che cerca di determinare le circostanze che hanno portato agli incidenti a Cali.

“Abbiamo ricevuto informazioni e abbiamo assistito all’uso eccessivo della forza da parte degli agenti di sicurezza, all’uso di proiettili veri , percosse e arresti , il tutto in un contesto molto instabile”, ha descritto.

La portavoce è rimasta scioccata dagli eventi accaduti e ha evidenziato la sua solidarietà alle persone decedute, ai feriti e alle loro famiglie.

Sebbene il presidente Iván Duque abbia chiesto al Congresso di ritirare il progetto domenica scorsa, le proteste si sono svolte dal 28 aprile e dovrebbero culminare domani, 5 maggio, con la richiesta di una manifestazione di massa. Secondo l’Ufficio dell’Alto Commissario, finora la maggior parte delle proteste è stata pacifica.

Invito a calmare e facilitare l’esercizio della pacifica riunione

Data la situazione estremamente tesa, con soldati e polizia schierati per controllare la protesta, Hurtado ha chiesto calma e ha ricordato alle autorità del Paese sudamericano “la loro responsabilità di proteggere i diritti umani, compreso il diritto alla vita e alla sicurezza personale, e di facilitare l’esercizio del diritto alla libertà di riunione pacifica ”.

La portavoce ha anche sottolineato che gli agenti devono rispettare “i principi di legalità, precauzione, necessità e proporzionalità durante il monitoraggio delle manifestazioni” e ha avvertito che “le armi da fuoco possono essere utilizzate solo come ultima risorsa di fronte a una minaccia imminente di morte o morte. lesioni gravi ”.

Hurtado ha concluso il suo intervento affermando che dall’inizio delle manifestazioni di mercoledì scorso, l’Ufficio dell’Alto Commissario ha ricevuto denunce di almeno 14 morti nell’ambito delle proteste in diverse parti della Colombia, tra i defunti ci sarebbero almeno un agente del poliziotto.

Da parte sua, la rappresentante dell’Ufficio dell’Alto Commissario in Colombia, Juliette de Rivero, ha spiegato oggi sul suo account Twitter che durante il monitoraggio della situazione dei diritti umani a Cali non ci sono stati “colpi diretti contro il team Onu per i diritti umani”.

Tuttavia, ha chiarito che “altri membri della commissione hanno ricevuto minacce e attacchi, oltre a colpi di arma da fuoco da parte della polizia, senza che nessuno venisse colpito”, per questo ha chiesto le indagini su questi eventi e la corrispondente punizione dei responsabili.

Sorgente: Onu Human Rights chiede calma, allarmata dalle recenti violenze durante le proteste a Cali | Notizie delle Nazioni Unite

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •