Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Massiccia protesta contro la demolizione israeliana del cimitero islamico di Yafa. Si proiesta per l’abbattimento delle statue, nessuna protesta per la distruzione di un cimitero musulmano?

 

MIDDLEEASTMONITOR.COM
Massive protest against Israel demolition of Islamic cemetery in Yafa

Sintesi personale

Centinaia di residenti palestinesi nella città di Yafa hanno organizzato martedì una protesta contro la demolizione israeliana di uno storico cimitero islamico , secondo quanto riportato dall’Agenzia Anadolu .

I manifestanti ,dopo la  preghiera del venerdì , hanno iniziato una marcia per condannare la decisione israeliana di demolire il cimitero islamico di Al-Isaaf situato nel nord della città di Yafa.

Lunedì, i bulldozer israeliani hanno iniziato la demolizione del cimitero . Al suo posto dovrebbe sorgere  un nuovo progetto abitativo israeliano.

I manifestanti si sono radunati nel cimitero nel tentativo di fermare la demolizione. Il consiglio comunale ha chiamato la polizia che ha cercato di difendere  la demolizione, provocando scontri con i manifestanti. La polizia israeliana ha sparato gas lacrimogeni e ha usato bombe sonore contro di loro.

Lo sceicco Ekrema Sabri , l’imam della moschea Al-Aqsa, che è attualmente bandito dall’occupazione israeliana dall’entrare nel luogo sacro, ha consegnato il khotba del venerdì dove si sottolineava  sia la proibizione  di riesumare le tombe per preservare la dignità dei sepolti,  sia  che il cimitero è una terra di dotazione islamica e di proprietà di tutti i musulmani.

“Ti chiediamo di proteggere i cimiteri”, ha detto Sabri al raduno, infatti “difendere i cimiteri  vuol dire difendere le terre e i morti. Si  sta difendendo un diritto legittimo”.

Sabri ha espresso la speranza che il cimitero sia protetto da Allah e non da una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite o dalla comunità internazionale.

Il cimitero di Al-Isaaf, che risale all’epoca ottomana, ha centinaia di sepolture di musulmani ivi  deposte prima dell’occupazione israeliana della città nel 1948.

Sorgente: Massiccia protesta contro la demolizione israeliana del cimitero islamico di Yafa. Si proiesta per l’abbattimento delle statue, nessuna protesta per la distruzione di un cimitero musulmano?

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.