Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

La7, Salvini: “Liliana Segre porta sulla pelle i segni dell’orrore del nazismo o del comunismo”. Ma la senatrice fu liberata dall’Armata Rossa – Il Fatto Quotidiano

Massimo rispetto a Liliana Segre, che porta sulla sua pelle i segni dell’orrore del nazismo o del comunismo“. Sono le discutibili parole del senatore della Lega, Matteo Salvini, nel corso di Dimartedì (La7), a proposito della senatrice a vita Liliana Segre, equiparando i nazisti che nel 1944 la deportarono nel campo di concentramento di Auschwitz all’Armata Rossa che, dopo un anno di prigionia e di lavori forzati, la liberò dal campo di Malchow.

guarda il video cliccando il link in fondo all’articolo

Salvini aggiunge: “Invito tutti a essere tranquilli, ma l’ennesimo proiettile che è arrivato a Matteo Salvini non ha ricevuto mezza parola di condanna da parte di nessuno, né in politica, né sui giornali. Non vorrei che qualcuno ritenesse che le minacce a Salvini e alla Lega valgano di meno”.
Nasce un botta e risposta con il conduttore Giovanni Floris, che gli ricorda che il valore simbolico delle minacce a una vittima dell’olocausto è immensamente maggiore di quello proprio delle minacce a un politico. Salvini ribadisce il suo assunto, accusando “la sinistra in senso lato” di dargli del “fascista, nazista, razzista”.

Il senatore della Lega si sofferma anche sulla manovra economica che avrebbe fatto la Lega: “Avremmo messo molti più soldi“.
E dove li trova?“, chiede con stupore Floris.
Dagli italiani” – risponde Salvini – Occorre andare a Bruxelles per chiedere la possibilità di usare per gli italiani i soldi degli italiani”.

Sorgente: La7, Salvini: “Liliana Segre porta sulla pelle i segni dell’orrore del nazismo o del comunismo”. Ma la senatrice fu liberata dall’Armata Rossa – Il Fatto Quotidiano

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing