«La musica è troppo alta», 83enne scende e spara: un morto e 2 feriti Choc e sgomento nel Napoletano | Il Mattino

«La musica è troppo alta», 83enne scende e spara: un morto e 2 feriti Choc e sgomento nel Napoletano | Il Mattino

16 Giugno 2019 0 Di Luna Rossa

Infastidito dalla musica, è sceso in strada ed ha sparato all’impazzata, uccidendo il titolare di uno chalet e ferendo in maniera grave la figlia ed il genero della vittima. Sabato di follia a Palma Campania, dove un uomo di 83 anni è stato arrestato dai carabinieri a via Trieste.

Il pensionato vive in un appartamento al primo piano, sotto la sua casa si trova uno chalet storico della città, molto noto. La musica del locale lo disturbava e lui ha scelto di scendere e sparare per protestare. Ad avere la peggio è stato Giuseppe Di Francesco, 67 anni, titolare del chiosco (nella foto). L’uomo è morto in ospedale, feriti il genero e la figlia, tuttora in prognosi riservata.

Il pensionato che ha ucciso Giuseppe Di Francesco si chiama Aniello Lombardi ed è stato portato nel carcere di Poggiorale: in casa aveva molte altre armi, oltre alla pistola con la quale ha esploso cinque colpi in totale. Spesso l’83enne si lamentava della confusione sotto casa sua e, in modo particolare, delle auto parcheggiate nei pressi dell’ingresso che portava alla sua abitazione. Nessuno, però, si aspettava una reazione così violenta. L’intera città è ora scossa per la morte di un commerciante conosciuto da tutti e ben voluto, sempre disponibile e allegro.

Sorgente: «La musica è troppo alta», 83enne scende e spara: un morto e 2 feriti Choc e sgomento nel Napoletano | Il Mattino