Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Cannabis terapeutica, il governo fa sul serio? – Associazione Luca Coscioni

Il fabbisogno, però, è molto maggiore. Occorrono partnership per la produzioneL’Associazione Luca Coscioni saluta favorevolmente le gare d’appalto lanciate dal Governo destinate ad aumentare l’importazione di cannabis terapeutica per i pazienti in Italia ma lamenta quantità ancora insufficienti di prodotto per soddisfare il fabbisogno nazionale.A metà giugno 2019, l’Agenzia Industrie Difesa ha infatti indetto una prima gara internazionale a procedura aperta accelerata (importo presunto 1.520.000,00 Euro al netto di IVA) per la fornitura di 400 Kg. di cannabis (320 Kg contenenti THC, 30 misto THC e CBD e 30 prevalentemente CBD) per le esigenze dello Stabilimento Chimico Farmaceutico di Firenze, allo stesso tempo una seconda appalto è stato lanciato per dei non meglio identificati macchinari (importo presunto 230.000,00 Euro al netto di IVA). “Si tratta di un annuncio importante che fa seguito all’accantonamento della finanziaria del 2017” ha dichiarato Marco Perduca che per l’Associazione Luca Coscioni coordina le attività di Legalizziamo.it “diamo atto al Governo di aver confermato quanto negli anni è stato fatto relativamente alla cannabis terapeutica. Resta però poco chiaro dove potranno esser reperiti gli ulteriori 600 Kg necessari all’ipotizzato fabbisogno nazionale. Infatti” prosegue Perduca “rispondendo ad alcune interrogazioni parlamentari dei mesi scorsi, il Ministero dell’Agricoltura ha ufficialmente affermato che il fabbisogno nazionale di infiorescenze per fini terapeutici sia di 1000 Kg annui. Se lo Stabilimento per Firenze non dovesse quadruplicare la produzione che in teoria oggi afferma di garantire, e lo scopriremo presto, per andare incontro alle esigenze terapeutiche di decine di migliaia di paziente occorrerà prevedere una de-monopolizzazione della produzione. Rilanciamo quindi il nostro appello per delle partnership sia con Comuni e Regioni sia col settore privato per l’aumento della produzione”.A seguito delle decisioni del XV Congresso dell’Associazione Luca Coscioni, nei mesi scorsi la Segretario Filomena Gallo, e Perduca avevano incontrato la Ministra Grillo per condividere, tra le varie cose, una serie di preoccupazioni e rilievi tecnici per far sì che i nuovi stanziamenti per la produzione di cannabis terapeutica potessero consentire un salto di qualità strutturale.Allo stesso tempo l’Associazione è stata coinvolta in una serie di incontri a livello regionale relativi a progetti produttivi locali.

Sorgente: Cannabis terapeutica, il governo fa sul serio? – Associazione Luca Coscioni

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing