Salvini senza freni (cos’ha detto oggi, per punti)

17 Maggio 2019 0 Di Luna Rossa

L’attacco a Conte, ai giudici, la vicenda del Papa e le altre cose

Roma, 17 mag. (askanews) – Ha toccato diversi temi con una certa foga polemica il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in una conferenza stampa a stampa estera e poi in una diretta FB. Di seguito le cose più importanti che ha detto, per punti.

Rapporti con i 5 stelle Di M5s “preoccupano tutta una serie di no ad alcuni provvedimenti che servono al paese e che son nel contratto. Il no all’autonomia, al decreto sicurezza bis, alla flat tax, ad alcuni grandi cantieri già pronti. Senza parlare della tav sulla quale abbiamo posizioni diverse c’è anche l’alta velocità tra Brescia-Verona-Vicenza-Padova che è ostaggio del ministero dei Trasporti” di Danilo Toninelli “non ho ancora capito bene per quale motivo”.

Papa Francesco Poi, sempre Salvini, “i giornali continuano a dire che ho chiesto un incontro al Papa che non me l’ha dato. Io non l’ho chiesto”.

Ultradestra? Altro tema: “In Italia con accezioni negative quando a me dicono sovranista o populista fanno un complimento, lo sono orgogliosamente. Di ultradestra no ma a volte anche i giornali italiani semplificano. Non vedo queste ondate di ultra in Europa. C’è una visione di Europa diversa ma assolutamente legittima”.

Tangenti Sulla cosiddetta “nuova tangentopoli”, Salvini ha detto: “Le indagini riguardano tre persone, non faccio il giudice ma a mio modestissimo avviso per gli elementi che ho a disposizione su queste persone non ho visto mezzo reato. Ho piena e totale fiducia che la giustizia faccia il suo corso e fortunatamente i tempi di tangentopoli sono passati”.

Sicurezza bis e flat tax Cambiando argomento, così sempre il vicepremier: “In Consiglio dei ministri lunedì porterò il decreto sicurezza bis sul tema camorra, immigrazione clandestina, stadi, situazioni di vita reale. Sarei deluso se qualcuno per motivi elettorali lo bloccasse. Se qualcuno per le elezioni ritenesse che la lotta alla camorra può aspettare sarebbe un problema”, ha aggiunto. Inoltre, “se qualcuno rallentasse il percorso di flat tax previsto dal contratto di governo sarebbe un problema perché la pressione fiscale in Italia è insostenibile”.

Migranti.

“Convocate me, interrogate me, processate me: sono pienamente colpevole del blocco dell’immigrazione clandestina. Me ne assumo pienamente la responsabilità insieme al governo a meno che qualche ministro 5 stelle non abbia cambiato idea. Io vado avanti, non cambio, condannatemi, arrestatemi, non cambio perché penso di fare il bene del mio popolo e della mia gente”. Lo ha detto Salvini in diretta facebook. “Ho bloccato lo sbarco da un barcone? Sì. Lo rifarò? Sì. Non c’è presidente del consiglio che tenga, né ministro dei 5 stelle. In Italia i trafficanti di esseri umani non arrivano più. Processatemi magari è la volta che il popolo italiano mi porta le ciliegie, le arance”, ha concluso.

L’attacco ai giudici “Il 99% dei giudici fa bene il suo lavoro ma se c’è qualcuno che usa denaro pubblico per fare politica e processare un ministro questo mi dà fastidio. Se sulle migliaia giudici qualcuno usa la sua carica per fare politica processatemi, non convocate i miei collaboratori, convocate me, vengo a Catania domani ma vi chiedo come state usando il denaro pubblico. Sono accusato di sequestro di minori perché ho bloccato per 4 giorni lo sbarco da un barcone che non ha rispettato le leggi?”.

Risponde agli studenti “Rispetto le idee di tutti ma mi sembra strano che il decreto sicurezza venga posto agli studenti come novella legge razziale di mussoliniana memoria, mi sembra una forzatura politica. La politica dovrebbe stare lontana dalla scuola, la scuola dovrebbe educare a idee diverse”.

I voli di stato “Io i voli della Polizia li uso per fare il ministro dell’interno non per andare a fare i pic nic. A quanti di voi sarà capitato di incontrarmi in treno o in aereo sempre in economy, in seconda classe. Se qualcuno vuole attaccarmi sull’onestà, gli sprechi, la corruzione ha sbagliato”.

Iva “L’Iva non aumenta, se c’è qualche ministro di questo governo che pensa di aumentare l’Iva nel prossimo autunno dovrà passare sul mio corpo. Ce lo chiede l’Europa? La cambiamo”.

L’attacco a Conte e i porti “Nessuno pensi di riaprire i porti, nessun ministro né il premier pensi di ordinare a me di far entrare una nave che illegalmente ha raccolto migranti. Se lo pensa ha trovato il ministro sbagliato”.

Sorgente: Salvini senza freni (cos’ha detto oggi, per punti)

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •