1800 minatori bloccati nel sottosuolo in Sudafrica – La Stampa

1800 minatori bloccati nel sottosuolo in Sudafrica – La Stampa

30 Aprile 2019 0 Di Luna Rossa

Incidente all’impianto di risalita. Il portavoce della compagnia: hanno acqua e ventilazione

Circa 1800 lavoratori sarebbero rimasti bloccati in una miniera di platino a Rustenburg, in Sudafrica. A dirlo è James Wellsted, portavoce della Sibanye Gold che è proprietaria dell’impianto. L’incidente sarebbe avvenuto intorno all’ora di pranzo a causa del malfunzionamento all’interno del pozzo di risalita. I lavoratori bloccati sarebbero quelli del turno della mattina e non ci sarebbero feriti.

La compagnia potrebbe usare un pozzo adiacente per riportare gli operai in superficie, anche se attualmente non esiste una stima su quanto tempo servirà per riuscire in queste operazioni, ha detto il portavoce, sottolineando che per ora i minatori stanno bene e «hanno accesso ad acqua e a sufficiente ventilazione». Gli operai al momento sono radunati in dei punti di raccolta a un chilometro e mezzo di profondità.

Una selezione dei migliori articoli della settimana. Ti presentiamo Top10

In un primo momento l’Associazione dei minatori e l’unione dei costruttori (Amcu) aveva parlato di 4000 minatori rimasti bloccati.

L’incidente potrebbe riaccendere le preoccupazioni sulla sicurezza della miniera che l’anno scorso ha registrato un picco di incidenti mortali. Nel febbraio 2018 oltre 1.000 lavoratori sono rimasti intrappolati sottoterra per più di un giorno a causa dell’interruzione di energia elettrica.

Sorgente: 1800 minatori bloccati nel sottosuolo in Sudafrica – La Stampa

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •