L’ambasciatore nordcoreano a Roma ha disertato – Il Post

3 Gennaio 2019 0 By luna_rossa

Lo dice l’intelligence della Corea del Sud: un giornale sudcoreano sostiene inoltre che Jo Song-gil avrebbe fatto richiesta di asilo

L’intelligence sudcoreana ha detto ad alcuni parlamentari della Corea del Sud che l’ambasciatore “reggente” nordcoreano in Italia, Jo Song-gil, ha disertato. La notizia, data tra gli altri da Associated Press, era stata anticipata dal quotidiano sudcoreano JoonAng Ilbo, secondo il quale Jo avrebbe chiesto asilo politico a un paese occidentale non meglio specificato. Finora né il governo italiano né quello nordcoreano hanno confermato o commentato la notizia, su cui si hanno comunque informazioni parziali: non si sa per esempio a quale paese Jo avrebbe chiesto asilo e il motivo della sua diserzione.

Giulia Pompili@giuliapompili

This is a picture of Jo Song-gil during the celebration of the Day of the Sun (April 2018) at the Italian NK embassy in via dell’Esperanto (Rome). His defection is still not confirmed by the authorities.
The picture is from http://kimjongun.it 

Visualizza altri Tweet di Giulia Pompili

Se la notizia venisse confermata – e per il momento va presa con cautela – quella di Jo sarebbe la defezione più importante di un alto funzionario diplomatico nordcoreano dal caso che coinvolse Thae Yong-ho, viceambasciatore nordcoreano a Londra che nel 2016 scappò in Corea del Sud.

Jo Song-gil, 48 anni, è ambasciatore “reggente” a Roma dall’ottobre 2017, quando il governo italiano espulse l’allora ambasciatore nordcoreano Mun Jong-nam come ritorsione dopo un test nucleare della Corea del Nord che aveva violato una risoluzione ONU. Jo si trovava a Roma dal 2015 insieme alla moglie e ai figli, un fatto piuttosto raro nella diplomazia nordcoreana: solitamente, infatti, il regime costringe i diplomatici a lasciare in Corea del Nord i figli, di modo da scoraggiare eventuali defezioni. Non è chiaro il motivo per cui a Jo sia stato permesso di spostarsi con l’intera famiglia: forse perché proviene da una famiglia privilegiata, ha scritto JoonAng Ilbo: «è conosciuto per essere il figlio o il genero di uno dei funzionari di più alto livello del regime nordcoreano». Secondo una fonte diplomatica sentita da NK News, sito specializzato di cose nordcoreane, Jo avrebbe dovuto tornare in Corea del Nord a novembre.

JoonAng Ilbo ha scritto che il governo italiano non saprebbe cosa fare dell’intera situazione: per il momento, comunque, starebbe proteggendo Jo tenendolo in un posto sicuro.

Sorgente: L’ambasciatore nordcoreano a Roma ha disertato – Il Post

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •