0 1 minuto 2 settimane

 

Che grande cosa, la pratica della letteratura. È stato Salman Rushdie a trovare la parola che cercavamo da mesi: infantili.

 

Questi sono soprattutto infantili. Infantile lo spirito di rivalsa col quale guidano l’Italia invece di governarla, infantile il loro vittimismo che cresce proporzionale al consolidamento del potere, infantile anche il lessico, pieno di tic e rimossi, come l’incredibile accusa di censura fatta da una ministra a venti ragazzini. La destra italiana ha pulsioni evidentemente autoritarie, ma le esercita come si farebbe nel cortile di una scuola media. Hanno una delle posizioni più politicamente solide che si ricordino, avrebbero margine per fare, ma tutto quello che gli viene di fare davvero sono ripicche e capricci. Prima di occuparsi dell’Italia, si vede che ritengono di dover prima smaltire la lunga lista di torti immaginari subiti lungo la strada da Colle Oppio a Palazzo Chigi.

Sorgente: “X”-Ferdinando Cotugno