0 11 minuti 3 settimane

Edizione del 3 aprile 2024

Tre missili israeliani centrano le auto della ong World Central Kitchen: sette operatori umanitari uccisi, erano a Gaza per portare cibo. Israele: «È un incidente». Ma così Tel Aviv raggiunge lo scopo: due organizzazioni sospendono gli aiuti, troppo pericoloso

Deir al-Balah, i passaporti sporchi di sangue di tre degli operatori uccisi (uno britannico, uno polacco, uno australiano) nell’attacco israeliano
Deir al-Balah, i passaporti sporchi di sangue di tre degli operatori uccisi (uno britannico, uno polacco, uno australiano) nell’attacco israeliano
INTERNAZIONALE

Obiettivo mirato

Michele Giorgio

STRISCIA DI SANGUETre missili israeliani centrano le auto della ong World Central Kitchen: sette operatori umanitari uccisi, erano a Gaza per portare cibo. Israele: «È un incidente». Ma così Tel Aviv raggiunge lo scopo: due organizzazioni sospendono gli aiuti, troppo pericoloso

COMMENTI

La guerra “allargata” di Netanyahu

Alberto Negri

ISRAELEOggi il ritorno sulla scena dell’Isis con giganteschi attentati in Russia e in Iran costituisce per Israele una «opportunità» da sfruttare per colpire i nemici impegnati su più fronti

Stefano Bonaccini e Elly Schlein
POLITICA

Pd, quasi chiuso il puzzle delle liste per le europee

Andrea Carugati

ELEZIONIL’ex direttore di Avvenire Tarquinio resta in pole per guidare le liste nel centro Italia. «Aspetto che il quadro si definisca e poi prenderò la decisione». Per lui il sostegno dei big della sinistra, da Bettini a Orlando. Bonaccini dovrebbe guidare la squadra a nordest, Schlein nelle isole e Cecilia Strada a nordovest. Non si placa la protesta dei deputati uscenti: così rischiamo di restare a casa

Veduta sul quartiere di Magliana
ITALIA

Roma, è finito sotto sfratto il popolo della Magliana

Matteo Chiani

CITTÀL’edilizia «calmierata» è diventata un mercato da aggredire, la gentrificazione conquista i rioni operai: «Un vecchio palazzo vale tanto quanto uno che è stato costruito adesso e che non è degradato, come gli edifici dell’Inps dove viviamo noi»

Campi Bisenzio, l’assemblea del 5 novembre 2023 allo stabilimento ex Gkn
LAVORO

Vandalizzata ex Gkn, corteo il 6 aprile

Riccardo Chiari

FIRENZEIgnoti hanno forzato la scorsa notte una porta d’entrata della fabbrica e, raggiunta la cabina elettrica, hanno tolto l’elettricità al sito. La denuncia arriva dagli operai Qf ex Gkn, preoccupati […]

L’editore Antonio Angelucci
ECONOMIA

Agi, giornalisti in sciopero e la protesta finisce in Europa

redazione economia

IL CASOMedia e potere: presidio al Pantheon dei giornalisti dell’agenzia stampa, la solidarietà dei colleghi Rai. E’ la quinta giornata di sciopero. L’Eni conferma l’interlocuzione con il gruppo di Antonio Angelucci, imprenditore delle cliniche private e parlamentare della Lega. Il Pd denuncia in Europa il caso politico e di conflitto di interessi

F15 israeliano
INTERNAZIONALE

F15 a Tel Aviv, Biden ci pensa

Redazione

ISRAELELe reazioni sono state troppe (e molto vicine) per essere ignorate: secondo la Reuters, il presidente Biden sta valutando se andare avanti con il pacchetto di armi destinate a Tel […]

La lunga via della carestia a Gaza
INTERNAZIONALE

La lunga via della carestia a Gaza

Neve Gordon, Muna Haddad

ISRAELE/PALESTINACentinaia di migliaia di palestinesi a Gaza hanno fame, un disastro senza precedenti che ha le sue radici nelle storiche pratiche israeliane di utilizzo del cibo come arma di guerra. Dal 1967 a oggi, la Striscia è sempre stata tenuta sull’orlo del baratro alimentare: dalle liste dei prodotti autorizzati a entrare a quelle sul numero di calorie necessarie a sopravvivere, dalla distruzione di campi agricoli alle campagne anti-Unrwa

L’edificio del consolato iraniano di Damasco colpito lunedì sera da un raid israeliano
INTERNAZIONALE

L’Iran, in bilico tra prudenza e reazione, chiama l’Onu

Francesca Luci

MEDIO ORIENTEDopo l’attacco israeliano al consolato a Damasco, proteste in piazza e dibattiti sui media: rispondere allargherà la guerra, non farlo indebolirà Teheran. In attesa di una condanna internazionale, la possibile rappresaglia potrebbe essere di nuovo affidata ai gruppi regionali alleati, dalla Siria all’Iraq

Una strada di Pétionville, a Port-au-Prince, disseminata di cadaveri
INTERNAZIONALE

Haiti, dove nessuno è al sicuro

Jan Robert Déry*

HAITIGang scatenate nel paese senza legge né pace: uccisioni, saccheggi, incendi ovunque. E c’è chi esulta se in risposta qualcuno viene linciato. Si torna a parlare di intervento militare straniero.

Un costituzionalismo che vada oltre lo Stato
CULTURA

Un costituzionalismo che vada oltre lo Stato

Niccolò Nisivoccia

ITINERARI CRITICI«Giustizia e politica», l’ultimo libro di Luigi Ferrajoli edito da Laterza. A proposito di crisi e rifondazione del garantismo penale, molte domande e altrettante risposte. I dati sulla criminalità basterebbero anche da soli a dare atto di una realtà manipolata e strumentalizzata al di là di qualunque evidenza oggettiva. Occorrerebbe un «salto di civiltà» e ricomprendere nella nozione di «illecito giuridico» non solo i reati qualificati come tali dal diritto penale ma anche quelli definibili «di sistema»

Baba, una vita nel segno del padre
CULTURA

Baba, una vita nel segno del padre

Carlo Crosato

SCAFFALEIl romanzo di Mohamed Maalel per Accento edizioni. La complessità di un’esistenza che si svolge fra le mille contraddizioni tipiche della seconda generazione di una famiglia migrante

La scrittrice Maryse Condé
CULTURA

Maryse Condé, voce afroantillana di un passato che torna

Francesca Maffioli

ADDIILa scrittrice nata in Guadalupa è morta a 90 anni. Fra i suoi romanzi, che hanno raccontato l’Africa, le conseguenze dello schiavismo e la portata delle discriminazioni, ci sono «Vita perfida», «La vita senza fard» e «Io, Tituba strega nera di Salem»

Dentro lo Shifa, dopo l'assedio israeliano (Foto Getty Images)
COMMENTI

I fantasmi dell’ospedale degli orrori

Angelo Stefanini

STRISCIA DI SANGUEDopo due settimane di assedio israeliano, lo Shifa è un cumulo di cadaveri. Medici e civili giustiziati, persone schiacciate dai bulldozer, pazienti lasciati morire di fame e di sete. L’ultimo terribile attacco alla sanità di Gaza passa per un massacro senza precedenti

rimediamo
RUBRICHE

La chiusura di Al Jazeera: la verità fa male

Vincenzo Vita

RI-MEDIAMOEcco il peccato mortale di Al Jazeera: cercare la verità, sfidando le interpretazioni ufficiali ed entrando nei luoghi preclusi dove accadono cose inaudite, che la fatica pur coraggiosa delle inviate e degli inviati europei riesce solo a far intravvedere

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20