0 8 minuti 4 mesi

Netanyahu avverte: “L’Anp non governerà a Gaza”. Strutture sanitarie assedio per la caccia ai leader di Hamas

Mentre nella Striscia si continua a combattere e a morire, al vertice dei Paesi islamici a Riad il quale il presidente iraniano Raisi ha detto che “l’unica soluzione è cancellare i sionisti” e ha reso onore ad “Hamas per la sua resistenza”. A Beirut è tornato a parlare il capo di Hezbollah Nasrallah: ‘Israele non ha limiti morali, sono criminali di guerra’. E il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant replica che il Libano rischia lo stesso destino di Gaza.

(guarda il video cliccando il link in fondo all’articolo)

Dossier – Sentieri di guerra

Punti chiave

  • Raid aereo israeliano in Siria

Idf: ‘pause tattiche attività militari’ a Jabalya per evacuazione

Le Forze di difesa israeliane effettueranno “pause tattiche nelle attività militari” nella città di Jabalya, situata a 4 chilometri a nord di Gaza, e nel vicino quartiere di Izbat Malien oggi tra le 10 e le 14 (ora locale), in modo che i palestinesi possano raggiungere i corridoi umanitari per evacuare verso sud. Lo ha riferito il portavoce in lingua araba dell’Idf, il tenente colonnello Avichay Adraee, su X, come riporta Times of Israel, nell’ambito della comunicazione sulla conferma per oggi di un corridoio umanitario presso la strada Salah a-Din che sarà aperta ai movimenti in direzione sud per un totale di sette ore oggi, tra le 9 e le 16 (ora locale).

Idf: ‘percorso sicuro’ per lasciare ospedale al-Shifa

Le Forze di difesa israeliane hanno riferito che ci sarà un “percorso sicuro” per consentire alle persone di lasciare l’ospedale al-Shifa, la più grande struttura ospedaliera a Gaza intorno alla quale sono in corso intensi combattimenti. Il ‘percorso sicuro’, ha riferito il portavoce in lingua araba dell’Idf, il tenente colonnello Avichay Adraee su X, come riporta Times of Israel, passerà attraverso Al-Wehda Street, per raggiungere la strada Salah a-Din, affinché i palestinesi possano raggiungere il sud di Gaza.

Ospedale al-Shifa: unità neonatale è rimasta senza ossigeno, piccoli pazienti trasferiti in altra ala

I neonati dell’ospedale di al-Shifa sono stati trasferiti nella notte in un’altra ala del complesso del grande nosocomio di Gaza dopo che l’unità neonatale è rimasta senza ossigeno. Lo ha detto alla Cnn il direttore generale del ministero della Sanita di Gaza, Munir al Bursh. I piccoli, ha detto al Bursh sono stati trasportati in braccio fuori dalle incubatrici e portati in un’ala dell’ospedale dove funzionano gli erogatori di ossigeno. L’erogazione di ossigeno si è fermata dopo che un generatore è stato colpito nei combattimenti e ciò ha portato alla morte di tre neonati a partire da venerdì notte, ha aggiunto al Bursh. Lo staff dell’ospedale afferma che al-Shifa è assediato e gli israeliani non ne permettono l’evacuazione. Ieri sera il portavoce dell’esercito israeliano Daniel Hagari, ha negato che l’ospedale sia assediato, spiegando che il lato est è aperto al passaggio sicuro di civili. Ha poi aggiunto che lo staff ha chiesto aiuto per il trasferimento dei bambini ricoverati in un ospedale più sicuro e che l’esercito offrirà oggi assistenza in tal senso.

Forze Israele: spari Hamas su soldati che evacuano civili

Le Forze di Difesa Israeliane (Idf) hanno affermato che un numero “significativo” di soldati continua a combattere nel campo al-Shati di Gaza City e che le truppe della Brigata Givati hanno identificato dei civili in un edificio e abbiano permesso loro di evacuare. Durante l’evacuazione Hamas ha aperto il fuoco contro i soldati, ha riferito ancora l’Idf, come riporta Times of Israel. Le truppe hanno risposto al fuoco e i carri armati hanno bombardato gli uomini armati, uccidendoli. In un altro incidente, l’Idf ha dichiarato che i soldati hanno identificato un gruppo di agenti di Hamas rintanati in un edificio ad al-Shati e hanno effettuato un raid aereo per colpirli. Nel frattempo, un aereo da caccia ha colpito un deposito di armi di Hamas in un edificio del campo, dopo che da lì è stato lanciato un missile. Inoltre, la scorsa notte, le truppe della Brigata Nahal che operavano vicino ad al-Shati hanno identificato quattro agenti di Hamas che sono stati eliminati con l’utilizzo di un drone, ha riportato ancora l’Idf.

Msf: senza cessate il fuoco gli ospedali diventeranno obitori

Le continue interruzioni dell’elettricità e gli attacchi a cui sono sottoposti molti degli ospedali nella Striscia di Gaza rischiano di trasformarli in obitori: è l’avvertimento dell’organizzazione Medici senza frontiere, che chiede un cessate il fuoco immediato per evitare questo rischio. “Se non agiamo ora, se non fermiamo immediatamente questo bagno di sangue con un cessate il fuoco o almeno un’evacuazione sanitaria dei pazienti, questi ospedali diventeranno dei veri e propri obitori”, secondo MSF.

Oms: persi i contatti con l’ospedale al-Shifa

L’Organizzazione mondiale per la Sanità ha fatto sapere di aver perso i contatti con i suoi referenti all’interno dell’ospedale al-Shifa ed esprimendo “grande preoccupazione” per tutti coloro che sono intrappolati nella struttura ha rinnovato l’appello a un cessate il fuoco immediato.

Raid aereo israeliano in Siria

Aerei israeliani hanno colpito “infrastrutture terroristiche” in territorio siriano dopo il lancio dalla zona di razzi verso il Golan. Lo hanno reso noto le forze armate dello Stato ebraico con un breve comunicato.

Israele: Hamas ha perso il controllo su Gaza Nord

Circa 200.000 residenti di Gaza City hanno lasciato la città solo negli ultimi tre giorni. Un dato che fa capire che Hamas “ha perso il controllo della Nord della Striscia”, ha sottolineato in una conferenza stampa il portavoce delle forze di difesa israeliane Daniel Hagari.

 

Una donna viene tirata fuori da un edificio distrutto da un bombardamento a Rafah
Una donna viene tirata fuori da un edificio distrutto da un bombardamento a Rafah

(afp)

 

Fonti palestinesi: ad al-Shifa morti due neonati

Due neonati sono morti e altri 38 rischiano la vita nell’ospedale di al-Shifa a causa della mancanza di elettricità e ossigeno. Lo riferiscono fonti palestinesi. Le autorità israeliane si sono impegnate a far uscire i bambini malati dalle strutture sanitarie sotto assedio.

Sale a 46 il numero dei soldati uccisi

Le forze armate israeliane hanno fatto sapere che sono 46 i militari uccisi dall’inizio delle operazioni di terra a Gaza.

Drone intercettato nel Sud di Israele

Un drone entrato nello spazio aereo israeliano è stato intercettato dalle forze antiaree. Lo fa sapere la municipalità di Sderot, nel sud di Israele. Poco prima proprio a causa di una presunta infiltrazione di droni era stato attivato l’allarme aereo nella città di Sderot e nelle zone limitrofe.

Sorgente: Israele – Hamas: le news dalla guerra di oggi – la Repubblica