0 2 minuti 1 anno

Stella Assange, avvocato e moglie di Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks a Bologna dalla platea di Biografilm con Laura Morante e Stefania Maurizi ha parlato della battaglia per la liberazione del marito Julian Assange in occasione della presentazione del documentario Ithaka – A Fight to Free Julian Assange di Ben Lawrence, evento speciale al festival.    Un lavoro girato nell’arco di due anni tra Regno Unito, Europa e Stati Uniti sulla campagna portata avanti da John Shipton, 76 anni, padre di Assange in difesa del figlio.”Una campagna portata avanti in modo continuativo – dice Stella Assange – a margine di una settimana difficile perché abbiamo atteso 10 mesi per avere un riscontro dall’Alta Corte britannica che ha respinto l’appello di Julian Assange. La risposta negativa è stata una doccia fredda. Ci aspettavamo che Julian potesse presentare le sue argomentazioni dinanzi all’Alta Corte ma non è accaduto. Ora ci resta l’ultimo appello e Julian è a un passo dall’estradizione negli Stati Uniti con tutto quello che può comportare per la sua vita. Il caso di Julian finirà quando riusciremo a liberarlo. Ho visto mio marito pochi giorni fa ma ai nostri figli non è stato permesso. In questi giorni la sentenza e il dolore personale sono stati fortissimi – ha riferito Stella Assange – inoltre la morte di Daniel Ellsberg, grande amico di Julian avvenuta il 16 giugno a 92 anni è stato per lui un colpo durissimo”.

Sorgente: Stella Assange: per Julian ci resta l’ultimo appello – Cinema – ANSA


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.