0 6 minuti 1 anno

 

L’EPL organizza esercitazioni su larga scala intorno all’isola di Taiwan dopo un pattugliamento congiunto Cina-Russia da record nell’Asia-Pacifico

Pubblicato: 08 giugno 2023 09:20

Un bombardiere assegnato a un reggimento di aviazione dell’aeronautica militare sotto il comando del teatro meridionale dell’EPL rulla sulla pista per prepararsi per un’esercitazione di addestramento al volo alla fine di febbraio 2023. (Foto: China Military Online)

Subito dopo una pattuglia strategica aerea congiunta Cina-Russia di due giorni nella regione Asia-Pacifico, che ha stabilito un record nel numero di aerei da guerra coinvolti, giovedì l’Esercito popolare cinese di liberazione (PLA) ha lanciato quella che sembrava essere una missione su larga scala esercizio in giro per l’isola di Taiwan.

I recenti pattugliamenti e le esercitazioni sono serviti da deterrente contro le crescenti tensioni a seguito delle provocazioni statunitensi nella regione, hanno affermato gli analisti.

Giovedì mattina circa 37 velivoli dell’EPL, tra cui caccia J-11 e J-16, bombardieri H-6, aerei cisterna YU-20 e velivoli non identificati di allerta precoce, sono stati successivamente osservati sulle acque a sud-ovest dell’isola di Taiwan. Alcuni di loro sono entrati nel Pacifico occidentale attraverso il Canale di Bashi sul lato est dell’isola, secondo un comunicato stampa emesso dall’autorità di difesa dell’isola.

Questo è ben al di sopra della media giornaliera per le pattuglie e le esercitazioni di routine del PLA intorno all’isola di Taiwan, segnando un probabile esercizio su larga scala dopo il pattugliamento strategico aereo congiunto Cina-Russia nella regione Asia-Pacifico nei due giorni precedenti, hanno detto gli osservatori .

Dopo che due bombardieri cinesi H-6 e due bombardieri russi Tu-95 hanno volato insieme martedì sul Mar Cinese Orientale e sul Mar del Giappone, scortati da due caccia cinesi, lo stesso numero di bombardieri dei due paesi ha attraversato lo stretto di Miyako nel Pacifico occidentale mercoledì, scortato da altri 18 aerei nel processo, ha dichiarato lo staff congiunto del Ministero della Difesa giapponese in un comunicato stampa mercoledì scorso.

In tutto, 22 aerei cinesi e russi hanno partecipato al pattugliamento congiunto di mercoledì, che è un numero irregolare, portando il governo giapponese a esprimere “serie preoccupazioni” a Cina e Russia attraverso i canali diplomatici, secondo quanto riportato mercoledì dal quotidiano giapponese The Sankei News.

La pattuglia strategica aerea congiunta Cina-Russia è stata condotta in conformità con il diritto e la pratica internazionale e non ha preso di mira alcun paese specifico, ha dichiarato giovedì Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Affari esteri cinese, in un comunicato stampa, in risposta al giapponese preoccupazioni.

Secondo le dichiarazioni rilasciate martedì e mercoledì dal ministero della Difesa nazionale cinese, il pattugliamento congiunto si è svolto in due fasi sulla base di un programma di cooperazione annuale, la prima fase nel Mar del Giappone e nel Mar Cinese orientale martedì e la seconda fase mercoledì nel Pacifico occidentale.

Questa è stata la prima volta che il pattugliamento congiunto è stato diviso in due fasi ed esteso a due giorni da quando tali missioni sono iniziate nel 2019.

Giovedì la China Central Television ha riferito che i caccia J-11 e J-16 dell’aeronautica militare dell’EPL hanno scortato i bombardieri dei due paesi nella missione, mentre il ministero della Difesa russo ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che i Su-30 e i velivoli delle forze aerospaziali russe I caccia Su-35 fornivano copertura aerea.

Una mappa che mostra le traiettorie di volo degli aerei cinesi e russi fornita dal ministero della Difesa giapponese ha indicato che i bombardieri hanno volato oltre il raggio di monitoraggio giapponese dopo essere entrati in profondità nel Pacifico occidentale nella direzione approssimativa di Guam, un importante nodo militare statunitense su la seconda catena di isole.

La dichiarazione russa afferma che durante il pattugliamento aereo congiunto, anche gli aerei russi sono atterrati e sono decollati da un aeroporto in Cina, che secondo gli analisti ha consentito ai bombardieri russi di fare rifornimento e ricevere manutenzione.

Il pattugliamento aereo strategico congiunto Cina-Russia da record consecutivo e l’esercitazione su larga scala dell’EPL intorno all’isola di Taiwan possono scoraggiare qualsiasi parte che crei problemi e contribuiscono alla salvaguardia della pace e della stabilità nella regione, ha affermato un esperto militare cinese che ha chiesto l’anonimato ha detto giovedì al Global Times.

Le principali direzioni nell’Asia-Pacifico lungo la prima e la seconda catena di isole, tra cui la Corea del Sud, il Giappone, l’isola di Taiwan e Guam, sono state tutte coperte dal pattugliamento e dall’esercitazione, ha detto l’esperto.

Tali missioni stanno diventando più orientate al combattimento, con le forze navali che si uniscono in operazioni integrate mare-aria, ha detto al Global Times Wei Dongxu, un esperto militare con sede a Pechino, citando attività simultanee di navi da guerra dell’EPL nelle stesse regioni.

Un grande cacciatorpediniere Tipo 055 e una fregata Tipo 054A sono stati avvistati martedì nel Mar del Giappone, mentre un cacciatorpediniere Tipo 052D e un’altra fregata Tipo 054A sono stati avvistati mercoledì nel Pacifico occidentale, in coincidenza con le pattuglie aeree congiunte cinesi e russe, secondo ai comunicati stampa dello Stato maggiore congiunto del Ministero della difesa giapponese.

Probabilmente avranno luogo pattugliamenti e missioni di addestramento più simili nella regione, hanno affermato gli osservatori.

Sorgente: PLA tiene esercitazioni su larga scala intorno all’isola di Taiwan dopo un pattugliamento congiunto Cina-Russia da record in Asia-Pacifico – Global Times