0 2 minuti 11 mesi

Le truppe statunitensi pattugliano i loro veicoli militari vicino al confine siriano il 17 dicembre 2020 [DELIL SOULEIMAN/AFP tramite Getty Images]
condividi questo pulsante di condivisione

Dozzine di veicoli e container militari americani sono arrivati ​​ieri alle basi statunitensi ad Al-Hasakah in Siria dal nord dell’Iraq.

L’agenzia ufficiale di stampa araba siriana (SANA) ha citato fonti locali secondo le quali il convoglio statunitense avrebbe incluso “60 camion dell’esercito carichi di container di armi, munizioni, veicoli corazzati avanzati, 40 carri armati ruba-petrolio”, aggiungendo che era entrato nei territori siriani attraverso il “valico di frontiera illegale di Al-Waleed”.

“Il convoglio, proveniente dalle basi statunitensi in Iraq, si è diretto verso la città siriana di Al-Yarubiyah”, hanno detto le fonti, osservando che il convoglio si era infine “stabilito nella regione siriana di Jazira”.

Le fonti hanno sottolineato che le forniture americane avevano lo scopo “di sostenere le forze democratiche siriane – note come “Qasd” – da un lato, e di armare i suoi gruppi affiliati nelle basi Jazira e At Tanf di Homs”.

Quest’ultimo,  ha riferito SANA  , è il luogo in cui gli Stati Uniti effettuano attacchi alle infrastrutture statali, nonché ai siti appartenenti all’esercito arabo siriano.

Sorgente: US moves armoured vehicles from Iraq to Syria, say sources – Middle East Monitor