0 14 minuti 11 mesi

Xi Jinping sbarca a Mosca dal «buon amico» Putin e mette il peso della Cina su una bozza di piano di pace che la Russia definisce «interessante» e gli Usa rifiutano seccamente. Comporta un globo multipolare e un’altra vera superpotenza. Insomma, un altro mondo

Lanterne russe

Lanterne russe

Luigi De Biase

LANTERNE RUSSEXi Jinping sbarca a Mosca dal «buon amico» Putin e mette il peso della Cina su una bozza di piano di pace che la Russia definisce «interessante» e gli Usa rifiutano seccamente. Comporta un globo multipolare e un’altra vera superpotenza. Insomma, un altro mondo

OGGI INSERTO SPECIALE IN EDICOLA

Hanno fatto un deserto

Chiara Cruciati

HANNO FATTO UN DESERTOCi sono guerre che cambiano il mondo. Che generano nuovi immaginari, svelano le contraddizioni della contemporaneità, uniscono e distruggono. La seconda guerra del Golfo è una di queste

ITALIA

Golar Tundra in porto, Piombino mastica amaro

Riccardo Chiari

ECONOMIA DI GUERRA Attraccata la maxi nave rigassificatrice. Poche contestazioni ma la città è contraria: “Appena 800 metri dalle case, in spregio a ogni norma di sicurezza”. Snam rassicura: “Mai stati incidenti”. Ma fra tre anni la sposterà offshore, ad almeno 10 miglia dalla costa, nell’alto Tirreno o nell’alto Adriatico. Primi test di carico e scarico ad aprile.

INTERNAZIONALE

Da Golda Meir a Smotrich: «I palestinesi non esistono»

Michele Giorgio

ISRAELE/PALESTINAA Parigi il leader di ultradestra insiste sulla «finzione» creata dagli arabi per lottare contro il sionismo. Il premier palestinese Shttayeh: «Questa terra è nostra e Israele è uno Stato coloniale». La Giordania convoca l’ambasciatore israeliano

INTERNAZIONALE

Quel che resta del popolo iracheno

Michele Giorgio, Chiara Cruciati

HANNO FATTO UN DESERTOGuerre e sanzioni: alla vigilia dell’invasione l’Iraq arrivò sfinito. La bugia di Bush – con un milione di morti – lo fece implodere. Una sola via: conflitto sociale, non religioso

INTERNAZIONALE

Luigi Ferrajoli: «Guerra, Abu Ghraib, Guantanamo. Così muore la civiltà del diritto»

Giansandro Merli

HANNO FATTO UN DESERTOVent’anni fa Stati Uniti e alleati commisero l’errore di rispondere con un’azione bellica a un atto di terrorismo, riflette il giurista. Oggi che la guerra è tornata nel cuore dell’Europa e la minaccia nucleare è stata normalizzata è sempre più urgente una Costituzione della terra per la pace, il disarmo, la protezione dei beni naturali e artificiali, il contrasto al cambiamento climatico. «Il futuro della democrazia e la sopravvivenza stessa dell’umanità sono minacciate da quello che Eisenhower chiamava apparato militare-industriale – afferma Ferrajoli – La guerra è naturale, la pace è artificiale e va istituita. Bisogna abolire gli eserciti e le armi. Il monopolio pubblico della forza non ha bisogno di carri armati o bombe»

INTERNAZIONALE

«L’Iraq libero e laico nella lotta dei giovani»

Giuliana Sgrena

HANNO FATTO UN DESERTOIntervista a Hanaa Edwar, femminista e fondatrice dell’associazione Amal: «Bush e Blair hanno spartito il potere su base etnica. Il movimento di ottobre lottava per un paese senza interferenze straniere con una nuova visione politica, economica e sociale»

INTERNAZIONALE

Lanciarazzi e populismo, la parabola sadrista

Michele Giorgio

HANNO FATTO UN DESERTOA 29 anni guidò gli attacchi ai marines, a 43 gli assalti al parlamento. La mancata rivoluzione di Al-Sadr ha già cambiato il paese: il leader più influente, dall’Esercito del Mahdi alla vittoria alle elezioni

INTERNAZIONALE

L’oceano pacifico e l’abuso atlantico

Alfio Nicotra

HANNO FATTO UN DESERTOIl 15 febbraio 2003 110 milioni di persone nel mondo per la pace e per fermare la guerra in Iraq: la seconda potenza mondiale fatta di comunità arabe, intellettuali, associazioni, cittadini. E Parigi e Berlino si tirarono indietro

CULTURA

Il romanzo di Baghdad come un corpo ricomposto

Guido Caldiron

PERCORSI DI LETTURAQuando, all’indomani della caduta di Saddam e mentre l’occupazione americana del Paese si trascinava da alcuni anni, accompagnata da una guerra civile scandita ogni giorno da nuove stragi, cercò di […]

VISIONI

Il nuovo cinema sogna la rivoluzione

Cristina Piccino

IMMAGINARILa giovane generazione di registi tornati nel Paese si confronta con la realtà presente e con la memoria. La lezione di Abbas Fadhel e del suo «Homeland»

SPORT

Il vuoto dietro Napoli superstar

Nicola Sellitti

CALCIOLa squadra di Spalletti ha creato un solco incolmabile per le big. Ma se in Europa le italiane stanno andando oltre le aspettative, la serie A ci consegna un campionato livellato verso il basso

RUBRICHE

Chi non è nominato non esiste

Mariangela Mianiti

HABEMUS CORPUSL’Accademia della Crusca si è espressa. Rispondendo alla Corte di Cassazione che chiedeva lumi su come debba essere una scrittura rispettosa della parità di genere negli atti giudiziari