0 11 minuti 2 anni

Edizione del 26 ottobre 2022

Giorgia Meloni incassa la prima fiducia a Montecitorio con una fiera esibizione della propria biografia politica. Nel suo discorso identità, estremismo, liberismo. Attacco all’antifascismo, stop ai barconi dall’Africa, sport contro la cannabis. E «simpatia» per chi manifesterà contro il governo. Ma all’università La Sapienza di Roma la polizia carica gli studenti

Giorgia Meloni e il suo governo durante la fiducia alla Camera, foto Ap
Giorgia Meloni e il suo governo durante la fiducia alla Camera, foto Ap
POLITICA

Povera patria

Andrea Fabozzi

Giorgia Meloni incassa la prima fiducia a Montecitorio con una fiera esibizione della propria biografia politica. Nel suo discorso identità, estremismo, liberismo. Attacco all’antifascismo, stop ai barconi dall’Africa, sport contro la cannabis. E «simpatia» per chi manifesterà contro il governo. Ma all’università La Sapienza di Roma la polizia carica gli studenti

EDITORIALE

Sì, la premier Meloni è di destra

Norma Rangeri

Il presidente del consiglio Meloni (che non è un uomo ma una donna che vuole essere appellata come un politico maschio), ieri si è presentata in Parlamento per il discorso […]

foto Banchina di Portoscuso
ITALIA

Anche Portoscuso dice no al rigassificatore

Costantino Cossu

Comune e ambientalisti contro il progetto a tutto gas di Cingolani. E c’è il parere negativo dell’Istituto superiore di sanità: in una zona già molto inquinata il piano di Snam è incompatibile

Golar Tundra, c’è l’ok finale. E si apre la partita delle “compensazioni”
ITALIA

Golar Tundra, c’è l’ok finale. E si apre la partita delle “compensazioni”

Riccardo Chiari

Il governatore toscano Giani autorizza Snam ad installare la grande nave rigassificatrice nel porto di Piombino per tre anni. Il sindaco Ferrari ricorre al Tar. Regione e parlamentari dem chiedono al governo 870 milioni per sicurezza portuale, bonifiche industriali, infrastrutture e parchi, e la riduzione del 50% delle bollette di luce e gas.

No al rinnovo del patto criminale Italia-Libia
COMMENTI

No al rinnovo del patto criminale Italia-Libia

Filippo Miraglia

Giorgia Meloni alla Camera sul tema immigrazione si presenta con ricette vecchie e già logore: una rivisitazione del fantomatico blocco navale e gli hotspot fuori confine, ovvero esternalizzazione dei controlli […]

Gilberto Pichetto Fratin con il ministro greco Konstas Skrekas, foto di Epa
EUROPA

Di vertice in vertice, la strada europea per il gas è in salita

Anna Maria Merlo

Incontro a Lussemburgo dei ministri Ue, con l’esordio del ministro Pichetto Fratin accompagnato dal tutor Cingolani. Al centro: l’obbligatorietà degli acquisti comuni, il tetto al prezzo, il decoupling tra costo del gas e quello dell’elettricità. Si rivedranno tra un mese

Minas Gerais, il Brasile in miniatura si prepara al voto
INTERNAZIONALE

Minas Gerais, il Brasile in miniatura si prepara al voto

Federico Nastasi

Lo Stato termometro politico della sfida di domenica prossima al ballottaggio. Dove Lula e Bolsonaro al primo turno hanno avuto un risultato fotocopia del voto a livello nazionale, decimali compresi. «Dal 1950, nessuno è diventato presidente senza vincere anche qui»

L’ultimo sondaggio Atlas sorride a Lula
INTERNAZIONALE

L’ultimo sondaggio Atlas sorride a Lula

Redazione Esteri

Lula 53%, Bolsonaro 47%. Sono i risultati dell’ultimo sondaggio Atlas che stima le intenzioni di voto per il ballottaggio presidenziale di domenica prossima. Le stime di Atlas sono quelle che si […]

Il 28 ottobre 1992 visto da quanto accadde a Milano
CULTURA

Il 28 ottobre 1992 visto da quanto accadde a Milano

Saverio Ferrari

Qui all’alba i fascisti si asserragliarono alla Casa del fascio in via San Marco e soprattutto in via Lovanio alla redazione del Popolo d’Italia, presente Benito Mussolini. Partì anche per sbaglio un colpo dal fronte degli assediati

Relazioni pericolose per la vecchia signora
SPORT

Relazioni pericolose per la vecchia signora

Nicola Sellitti

Ostacolo al lavoro della Consob, falso in bilancio, false comunicazioni al mercato. La Procura di Torino ha chiuso le indagini sull’affare plusvalenze-Juventus che tanto ha fatto discutere negli scorsi mesi.