il manifesto del 17.03.2022 – il manifesto

il manifesto del 17.03.2022 – il manifesto
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Bombe sul teatro di Mariupol trasformato in rifugio, sui civili in fila per il pane a Chernihiv, sui condomini di Kiev. Nel giorno in cui le autorità ucraine denunciano nuovi crimini di guerra dell’offensiva russa, a gelare le speranze generate dalla bozza di un piano di pace in discussione al tavolo dei negoziati, ci pensa da Mosca il presidente Putin: «L’”operazione speciale” prosegue con successo, secondo i piani prestabiliti»

Teheran rilascia due cittadine anglo-iraniane accusate di spionaggio

Farian Sabahi

La liberazione di Nazanin Zaghari-Ratcliffe e Anousheh Ashouri è frutto di un’intesa con Londra che prevede la restituzione di 394 milioni di sterline: un debito ereditato da un acquisto di armi da parte dello scià. Un segnale di distensione verso l’Occidente, nel tentativo di rilanciare l’accordo sul nucleare, anche se gli ayatollah continuano ad appoggiare Putin

Commenti

Una proposta di moratoria senza respiro

Nicoletta Dentico

Il compromesso in discussione tra Commissione europea, Stati uniti, India e Sudafrica sulla sospensione della proprietà intellettuale per espandere ricerca e produzione di rimedi è debole, nel testo solo un’ambigua deroga ai brevetti sui vaccini

Cultura

Sheng Key, dentro l’epica femminile

Simone Pieranni

«Crescita selvaggia», l’ultimo romanzo tradotto della scrittrice cinese da oggi in libreria per Fazi editore. La storia recente passa attraverso la vita di un nucleo parentale in cui «a scuotere le montagne» sono le donne

La nascita di un libro è simile a una pianta

Simone Pieranni

Un’intervista alla scrittrice cinese: «Ho aperto la porta della mia memoria interiore per raccontare come una famiglia normale, o degli individui, siano stati schiacciati senza pietà dal tritacarne del sistema»

Giuliana Zeppegno dà voce all’eroismo della normalità

Laura Marzi

«La luce che pioveva», per L’orma. Il rapporto madre-figlia è molto indagato nella letteratura italiana. Questo romanzo d’esordio si contraddistingue per la modalità di racconto scelta: il continuo contrappunto di tracce di conversazione

Contro la guerra, dobbiamo fermare l’odio

Daniele Archibugi *

È un fallimento di Putin che non siano ancora bastati migliaia di morti per far odiare i due popoli. Ma quanto durerà? È il fronte della società civile più efficace dell’invio di armi

Nel conflitto, anche le ragioni dell’economia

Gaetano Lamanna

Il rafforzamento del potere, la conquista di nuove terre, la sottomissione di altri popoli, la vendetta per torti (veri o presunti) subiti, sono i fattori scatenanti delle guerre, fin dall’antichità

Kaspersky nel mirino delle autorità italiane

Arturo Di Corinto

Con l’inasprirsi del conflitto russo-ucraino aumentano i timori che le tecnologie russe come l’antivirus Kaspersky diventino un’arma nelle mani del Cremlino. L’azienda moscovita rassicura: “Analizzate il nostro codice”. Ma in queste ore il governo sta valutando se sostituire d’urgenza tutto il software dalla pubblica amministrazione

Canfore a Capodimonte

Tiziano Fratus

Ritorno a Napoli per fare conoscenza di alcuni alberi monumentali di cui si favoleggiava l’esistenza in Campania, oggi sono più di 200

Economia non è avidità e affarismo

Vandana Shiva

Una riflessione a partire da Aristotele, che usava il termine «oikonomia» per intendere l’arte di vivere, per denunciare il saccheggio delle risorse da parte di pochi che impoverisce la natura, le persone e le relazioni

Sorgente: il manifesto del 17.03.2022 – il manifesto

Spread the love
seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: